Europa, Pedicini (M5S): creare casa farmaceutica comunitaria

30 settembre, 2016 nessun commento


Una casa farmaceutica pubblica europea che spinga la ricerca verso le patologie “che normalmente le grandi compagnie farmaceutiche ignorano perché non sono vantaggiose economicamente”. È questa la richiesta avanzata da Piernicola Pedicin, portavoce al Parlamento europeo del Movimento 5 Stelle, in occasione di una conferenza sulla qualità delle cure per i pazienti e le buone pratiche per l’uso off-label dei farmaci.

Pedicini ha sottolineato che la creazione di una casa farmaceutica Ue potrebbe porre rimedio alle mancanze che oggi esistono nel settore sanitario e provocano, tra le altre cose, l’uso off-label dei medicinali esistenti. “L’uso di un farmaco in maniera non corretta rispetto alle indicazioni del foglietto illustrativo è un problema per pazienti e medici – ha spiegato Pedicini – tollerando questa pratica, le case farmaceutiche risparmiano i tempi della ricerca e delle pratiche burocratiche previste nell’immissione in commercio di nuovi farmaci e coprono allo stesso tempo una fascia di mercato lasciata scoperta”.  “In alcuni casi – ha detto ancora l’europarlamentare – l’uso off-label dei medicinali può essere un’opportunità  per curare le malattie rare, quelle su cui non viene fatta ricerca perché i profitti delle grandi case farmaceutiche non vengono garantiti. Nei Paesi del Terzo mondo, dove l’accessibilità dei farmaci è sempre a rischio”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*