L’Open Innovation è un concetto ormai ben radicato tra le big pharma. Ma cosa spinge i produttori di farmaci a credere nelle start-up innovative? Se lo è chiesto la società di consulenza Luminary Labs. Dall’indagine è emerso che le ragioni

Nell’ambito del 34° Congresso ECTRIMS in corso a Berlino, Merck ha annunciato la pubblicazione dei risultati di un’indagine sponsorizzata dall’azienda e condotta a livello mondiale sui caregiver di persone con Sclerosi Multipla. La survey “Living with Multiple Sclerosis: The Carer’s Perspective”,

(Reuters Health) – Valutare sicurezza e tollerabilità di COM701 di Compugen, un anticorpo sperimentale, da somministrare insieme a Opdivo. È questo l’obiettivo della collaborazione a livello di sperimentazioni cliniche tra BMS e l’azienda israeliana. BMS, inoltre, investirà 12 milioni di

Otsuka e Proteus Digital Health hanno rinnovato la partnership, per altri cinque anni, finalizzata alla messa a punto di farmaci digitali, come Abilify MyCite, la pillola intelligente (aripiprazolo con un sensore di tracciamento) approvata da FDA lo scorso anno. L’estensione

Arriva in Italia Kisqali (ribociclib), inibitore selettivo delle chinasi ciclina-dipendenti 4/6 (CDK 4/6), messo a punto da Novartis. Questa nuova classe di farmaci, in aggiunta alla terapia ormonale nelle donne con tumore al seno avanzato HR+/HER2-, ha dimostrato di migliorare

Si è svolto il 14 ottobre, nell’ Oasi Dynamo di Limestre (Pt), il primo Medical Device Challenge, l’evento di sport e solidarietà voluto da Assobiomedica. L’iniziativa rappresenta la prima tappa di impegno sociale dell’Associazione per sostenere Dynamo Camp, il Camp

Al gruppo “CloudIA” del NecstLab Politecnico di Milano va il premio di 5.000 euro per aver proposto il miglior progetto al Rare Disease Hackathon 2018 (#RareHack2018 – www.rarediseasehackathon.it). Si è conclusa con successo la seconda edizione della maratona di creativi

Renflexis di MSD, biosimilare di infliximab, è stato approvato dalla FDA lo scorso aprile. Ma alcuni giorni fa la pharma USA è riuscita a mettere a segno un colpo che ha spiazzato la concorrenza; ha infatti ottenuto un accordo con

La biotech newyorkese Rgenix ha raccolto 40 milioni di dollari in finanziamenti di serie C per effettuare prove iniziali e intermedie su una coppia di farmaci antitumorali: un’immunoterapico contro tumori solidi e un inibitore del metabolismo tumorale contro tumori gastrointestinali.

I dati sono fondamentali nel marketing farmaceutico. Ma, troppo spesso, se ne fa solo un uso “a posteriori”. Sarebbe più efficace utilizzarli in tempo reale. E’ questa l’opinione di Kevin Troyanos, vice-presidente senior di Saatchi & Saatchi Wellness. “L’analisi del

Novartis è pronta ad aprire laboratori innovativi in tutto il mondo per entrare in contatto con le aziende ad alto contenuto tecnologico. Questi centri, il primo dei quali è stato aperto a San Francisco, fungeranno da ponte tra le aziende

Via libera dell’AIFA alla tripla associazione fissa ‘ICS/LABA/LAMA di Chiesi, che mette insieme in un unico spray tre principi attivi: uno steroide inalatorioe due broncodilatatori. Lo steroide inalatorio interviene sul processo infiammatorio che aumenta il rischio di infezioni e di

Pressioni politiche e politiche di contenimento dei prezzi hanno messo in difficoltà, negli ultimi anni, gli investitori USA nel campo del biopharma, ma nel 2018 il volume degli investimenti è tornato a crescere considerevolmente. A renderne conto è un dettagliato