big pharma

Nel settore big-pharma, è l’Europa a primeggiare quando si parla di retribuzioni Top Executive. Secondo una classifica stilata sui redditi percepiti 2016 emergono i CEO di Mylan, Regeneron, Valeant e Medivation. Solo quinta è la big statunitense J&J e dietro arrivano Abbvie,

(Reuters Health)  – Le terapie CAR-T (chimeric antigen receptor T-cell) sarebbero le più promettenti in ambito oncologico, tanto che i risultati degli studi clinici di questi trattamenti sono stati tra i più seguiti all’ASCO, l’incontro annuale degli oncologi clinici americani.

(Reuters Health) – “Qualsiasi ulteriore stretta sui prezzi dei dispositivi medici potrebbe mettere a rischio gli investimenti futuri e frenare l’ingresso di nuovi prodotti sul mercato”. È la presa di posizione contro il governo indiano di alcune aziende produttrici di

(Reuters) – La NASH potrebbe diventare la principale causa di trapianto di fegato nel 2020. Ecco perché Big Pharma corteggia le piccole aziende che stanno sviluppando terapie per trattarla. Con le pressioni sui prezzi che riducono le vendite di antidiabetici e

(Reuters Health) – Trump chiede alle aziende farmaceutiche e biotech di aumentare la produzione negli USA e diminuire i prezzi dei farmaci, promettendo in cambio di accelerare i tempi di approvazione dei medicinali e di nominare presto il nuovo capo

(Reuters Health) – Il Forum economico mondiale di Davos si è svolto nei giorni in cui si è insediata alla Casa Bianca l’amministrazione Trump. I CEO di alcune big pharma hanno colto l’occasione per commentare ed esprimere opinioni  – in particolare sulla questione

Parità di genere, prezzi dei farmaci, spazio alle aziende biotech. Sono alcune delle ultime novità emerse dalla Conferenza di J. P. Morgan Healthcare, a San Francisco, gli “Stati Generali” dell’industria farmaceutica americana. La politica dei prezzi Dopo Allergan e Novo

Secondo Donald Trump l’industria farmaceutica la sta “facendo franca” e il Governo USA dovrebbe pretendere un’offerta competitiva per abbassare i costi dei farmaci. Per il neo presidente una simile azione potrebbe far risparmiare “miliardi di dollari” e il mondo del

Un 2016 da dimenticare per  Allergan e AstraZeneca, che perdono 96 miliardi di dollari, e da incorniciare per GlaxoSmithKline, Johnson & Johnson e Merck, grazie ai 40 miliardi di dollari entrati nelle casse. È quanto emerge dall’analisi condotta dall’agenzia EP

Anche se molti analisti prevedono, per il 2017, una ripresa nel campo delle fusioni e acquisizioni nel settore farmaceutico, il trend sarà lento. Questo per diversi motivi, a cominciare dalle pressioni sui prezzi dei farmaci, soprattutto dopo gli scandali sui

3,7%. È questa la percentuale prevista del ritorno sugli investimenti in ricerca e sviluppo fatti dalle maggiori aziende farmaceutiche. Quasi sette punti percentuali in meno rispetto alla cifra monstre del 10,1% raggiunta nel 2010. A sottolinearlo è il rapporto stilato, come ogni anno,

Gli scienziati cinesi hanno battuto quelli americani sul fronte della sperimentazione di nuovi meccanismi antitumorali. Secondo Nature, ricercatori guidati da Lu You della Sichuan University di Chengdu, hanno iniettato nell’uomo, per la prima volta, cellule modificate con la tecnica CRISP-Cas9

Gli occhi di Big Pharma non guardano tanto al duello Clinton-Trump, per capire chi vincerà le prossime elezioni USA, quanto al rinnovo del Congresso americano. La nuova composizione di quello che è l’equivalente del nostro Parlamento potrebbe avere grande impatto

Uso dei social network? Big Pharma promossa, anche se dovrebbe capire meglio le esigenze degli utenti. Questo, in sintesi, è quanto è emerso dalla survey ‘Social Check-up’, realizzata dalla società di comunicazione Ogilvy Healthworld insieme all’agenzia Pulsar. Prendendo in considerazione le

I  creativi, partner delle farmaceutiche, dovrebbero indurre i responsabili del farmaco a raccontare storie più comprensibili e con una narrazione forte sulle terapie che sviluppano e vendono. Il mercato statunitense si sta ancora riprendendo dagli scandali sulle tariffe della Turing