Shire

Shire porta a casa l’estensione dell’approvazione, da parte della FDA, di Cinryze, farmaco per il trattamento dell’angioedema ereditario. Cinryze potrà essere somministrato due volte alla settimana per via endovenosa nei bambini, a partire dai sei anni di età. Questo farmaco

Takeda ha acquisito Shire. L’annuncio è arrivato dalla casa farmaceutica giapponese. I termini dell’accordo prevedono l’acquisto delle azioni Shire a 30,33 dollari cash e ulteriori 0,839 dollari per ogni nuova azione Takeda o 1,678 dollari per ogni American depositary shares

64 miliardi di dollari: è questa l’ultima offerta di Takeda per Shire. Se l’acquisizione andasse in porto a questa cifra, si tratterebbe dell’operazione più costosa fatta all’estero da un’azienda giapponese. Takeda ha reso noto che è disposta a pagare 49

(Reuters Health) – Shire ha venduto la pipeline dell’oncologia alla farmaceutica francese Servier per 2,4 miliardi di dollari, in contanti. Una mossa che potrebbe sparigliare le carte in tavola nella corsa all’acquisizione della pharma irlandese. Il takeover di Shire da

Le trattative di Takeda per l’acquisto di Shire si stanno concretizzando. Secondo alcune fonti, la pharma giapponese avrebbe richiesto una linea finanziaria per fare un’offerta superiore a 40 miliardi di dollari. In testa agli istituti consultati c’è la banca di

A chi conviene farsi avanti per l’acquisto della biotech con sede a Dublino? Tra i potenziali acquirenti dell’irlandese non ci sarebbe solo Takeda, ma in molte potrebbero trarre beneficio dall’investimento, almeno secondo gli analisti. Tra questi c’è Pfizer: gli analisti

Shire ha avviato una partnership con Microsoft per accelerare la diagnosi nelle patologie rare. Alla partnership aderisce anche Eurordis, l’associazione europea delle persone con malattie rare. Le tre realtà svilupperanno“una roadmap attuabile” per rimuovere gli ostacoli alla diagnosi delle malattie

Shire sta valutando alcune opzioni strategiche per le BU neuroscienze e malattie rare. “Il business delle neuroscienze merita ulteriori attenzioni e investimenti”, ha detto l’azienda in una nota diffusa alla JP Morgan Conference, aggiungendo che “ogni divisione beneficerà di una

(Reuters Health) –  Si inasprisce la controversia brevettuale tra Roche e Shire relativa a Hemlibra, nuovo prodotto contro l’emofilia della casa svizzera approvato un mese fa dalla FDA. Shire ha presentato una nuova istanza presso un tribunale degli Stati Uniti

In 24 ore da top manager di Bayer a vice presidente esecutivo e responsabile R&S di Shire. È la vicenda professionale di Andreas Busch, capo della drug discovery della pharma tedesca, una delle testa tagliate dal pianto di ristrutturazione aziendale che ha unificato

Dopo i problemi di approvvigionamento con l’azienda olandese Sanquin, nello scorso mese di agosto, Shire vuole internalizzare almeno il 30% di Cinryze, farmaco per l’angioedema. A questo scopo, l’azienda irlandese avrebbe intenzione di impiegare uno degli impianti di Baxalta, entrato

Shire fa registrare un ottimo Q3  e gli investitori festeggiano. I 3,7 miliardi di dollari di ricavato sono stati di un niente sotto la stima prevista dagli analisti di Wall Street (3.75 miliardi di dollari). I profitti hanno superato le stime

Una “officina del pensiero” che vedrà lavorare allo stesso tavolo sviluppatori di software, giovani designer, programmatori grafici, pazienti, neuroscienziati ed esperti di malattie rare  per due giorni di seguito, il 29 e il 30 settembre. Obiettivo: ideare innovative soluzioni tecnologiche

Arriva in Italia, in regime di rimborsabilità in fascia H, la pegasparaginasi, una forma pegilata della L-asparaginasi, trattamento noto della Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA): la pegilazione prolunga l’emivita della L-asparaginasi permettendo al principio attivo di rimanere più a lungo nel

Shire ha presentato alla FDA domanda per l’inserimento di SHP654 in un programma IND (investigational new drug). SHP654, designato anche come BAX 888, è una terapia genica basata sul Fattore VIII (FVIII) per il trattamento dell’emofilia A. SHP654 mira a proteggere

(Reuters Health) – Un anno dopo aver chiuso il suo più grande affare, ossia l’acquisizione di Baxalta per 32 miliardi di dollari, i riflettori degli investitori sono puntati sulle grandi sfide nel campo dell’emofilia che Shire ha ereditato dal gruppo statunitense. Il mercato è preoccupato per