Attualità

“Noi ci siamo! Siamo pronti a fare la nostra parte per concorrere ad un grande progetto di bene comune in sanità e rendere la persona sempre più centrale. L’Italia deve mettere in rete talenti, strutture pubbliche e private che con

Biogen ha avuto in Spinraza il principale driver del 2018. L’azienda punta ora a mantenere inalterata questa situazione nonostante la concorrenza portata da Zolgensma, nuova terapia genica di Novartis. Recentemente la biopharma USA ha annunciato risultati notevoli riguardanti pazienti trattati

La sindrome da rilascio di citochine (CRS) è l’effetto collaterale acuto più comune associato alle terapie CAR-T. Un problema da risolvere e una sfida da vincere. Un team di ricercatori in Germania ha individuato una possibile soluzione in Sprycel, farmaco

La Commissione Europea ha concesso l’autorizzazione alla commercializzazione di cemiplimab, di Sanofi e Regeneron, per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma cutaneo a cellule squamose (CSCC) metastatico o localmente avanzato, non trattabile con intervento chirurgico curativo o radioterapia curativa.

“È banale ridurre a una questione di prezzo il problema delle carenze dei farmaci. Se dipendesse dal solo fatto che in Italia secondo alcuni costano meno, e per questo i prodotti spariscono dal mercato nazionale, non si spiegherebbe il perché

ViiV Healthcare, azienda globale specializzata nell’HIV a maggioranza GlaxoSmithKline, in partecipazione con Pfizer e Shionogi Limited, ha ricevuto l’autorizzazione per l’immissione in commercio in Europa della combinazione dolutegravir/lamivudina per il trattamento del’infezione da HIV-1 in adulti e adolescenti con più

Si è chiuso con oltre 250 progetti candidati – 98 in area onco-ematologia, 62 nelle malattie rare, 53 in neurologia, 43 in immunologia – Research to Care, il bando a sostegno della ricerca scientifica indipendente italiana promosso dalla Direzione Medica

(Reuters Health) – Il Biovac Institute sudafricano avvierà la produzione locale del vaccino esavalente Hexaxim, di Sanofi, l’anno prossimo e del vaccino anti-polmonite Prevnar 13, di Pfizer, nel 2021. A dichiararlo è stato Morena Makhoana, CEO di Biovac, l’istituto che

Boehringer Ingelheim rafforza ulteriormente la propria pipeline epatica con un altro accordo per un farmaco da impiegare nella terapia della NASH. Questa volta ha acquisito una licenza da Yuhan, azienda della Corea del Sud, pagando 40 milioni di dollari in

Il giorno dopo l’ok della Commissione Europea a Libtayo, il medicinale anti PD-1 di Sanofi e Regeneron indicato nel trattamento del carcinoma a cellule squamose (CSCC), il NICE inglese ha dato l’ok al rimborso del farmaco per i pazienti adulti

Via libera della FDA all’uso di Soliris di Alexion nel trattamento dei pazienti adulti positivi all’anticorpo anti-aquaporina-4 con disturbi dello spettro della neuromielite ottica (NMOSD – neuromyelitis optica spectrum disorders), una malattia ultra-rara. L’ok dell’ente regolatorio è arrivato venerdì scorso

Amicus Therapeutics ha versato oltre 100 milioni di dollari per prendere 10 terapie geniche. Ora sta pianificando una nuova operazione di ricerca e sviluppo per farli avanzare. Ma quando si tratta di produzione, serve una CDMO (Contract Development and Manufacturing

Roche investe su etica e trasparenza e rivede radicalmente le proprie modalità di interazione e di collaborazione con la classe medica, con le strutture ospedaliere, con gli enti di ricerca e le associazioni di pazienti, introducendo meccanismi di terzietà e

Oggi 3 luglio, a Firenze, si darà il via alla XXIII^ edizione del Premio Internazionale Fair Play-Menarini. Il Gruppo Menarini, title sponsor dell’evento, omaggerà gli sportivi premiati con una cena di gala che avrà come cornice uno dei panorami più

Scott Gottlieb è entrato nel consiglio di amministrazione di Pfizer. L’annuncio arriva 85 giorni dopo che l’ex commissario ha lasciato la FDA. Prima di approdare in Pfizer, il super manager è entrato a far parte di New Enterprise Associates come

Il CHMP dell’Ema ha raccomandato l’estensione dell’approvazione nell’Unione Europea di Dupixent (dupilumab) anche ai pazienti adolescenti dai 12 ai 17 anni con dermatite atopica da moderata a grave idonei alla terapia sistemica. Una volta autorizzato, dupilumab sarà il primo farmaco