Astellas

In Astellas la centralità del paziente non sarà più soltanto uno slogan. L’azienda giapponese ha assunto il primo dirigente che si occuperà proprio di valutare l’opinione di pazienti e medici per tenerne conto nelle diverse fasi dello sviluppo dei farmaci.

Pfizer e Astellas stanno aspettando il via libera per Xtandi, il farmaco per combattere il cancro della prostata e, grazie alla recente decisione della FDA, potrebbero non dover aspettare così a lungo. A metà agosto, infatti, l’agenzia regolatoria americana ha

(Reuters Health) – Enfortumab vedotin, un farmaco sperimentale sviluppato da Seattle Genetics e Astellas, ha portato a una riduzione significativa e rapida del tumore nei pazienti con carcinoma della vescica avanzato precedentemente trattati con immunoterapia e chemioterapia. L’evidenza arriva da

Astellas Pharma ha definito un accordo con ReForm Biologics per ridurre la viscosità dei suoi prodotti biologici. La collaborazione sfrutterà gli eccipienti di ReForm sviluppati per consentire la somministrazione sottocutanea assistita da dispositivi di molecole di grandi dimensioni. Il progetto

Circa due anni fa, Astellas ha acquisito una nuova tecnologia vaccinale pneumococcica da Affinivax. Ora sono iniziati ufficialmente i test sull’uomo. Affinivax ha comunicato che il primo paziente è stato trattato con il vaccino sperimentale, denominato ASP3772, in uno studio

(Reuters Health) – La Food and Drug Administration ha dato l’ok, ieri, a Xospata, una terapia messa a punto dalla giapponese Astellas per il trattamento della leucemia mieloide acuta, in particolare dei pazienti con la mutazione FLT3 e il cui

Il New England Journal of Medicine, nel numero cartaceo del 28 giugno, ha pubblicato i risultati dello studio pivotal di fase 3 PROSPER, che ha valutato la terapia con Xtandi (enzalutamide) di Astellas più deprivazione androgenica (ADT) rispetto al placebo

Astellas si aggiudica, con un anticipo di 25 milioni di dollari, rospitor, un candidato antidolorifico e antinfiammatorio in fase III, messo a punto dalla biotech canadese Aquinox. L’accordo prevede il pagamento di ulteriori 130 milioni di dollari in milestones per

Astellas ha acquisito per 102,5 milioni di dollari la biotech statunitense Universal Cells, con l’obiettivo di sviluppare i test necessari per garantire che le terapie cellulari non vengano rifiutate dal sistema immunitario del paziente. La società farmaceutica giapponese acquisisce la

(Reuters Health) – La somministrazione di Xtandi, in associazione alla terapia ormonale standard, ha ridotto il rischio di diffusione della malattia o di morte del 71% rispetto alla sola terapia ormonale nel cancro alla prostata in fase iniziale. Il dato

Astellas ha acquisito il partner Mitobridge per 450 milioni di dollari. La pharma giapponese verserà 225 milioni di dollari in anticipo e altrettanti alla chiusura dell’accordo. Astellas si è legata a Mitobridge per la prima volta nel 2013 per accedere a una

(Reuters Health) – Buoni risultati per Pfizer e Astellas, che insieme commercializzano Xtandi (enzalutamide). Secondo quanto annunciato ieri dalle due società, il loro farmaco avrebbe riportato un miglioramento dei tassi di sopravvivenza nei pazienti con cancro della prostata senza metastasi

Con un’offerta da 500 milioni subito e 300 milioni al raggiungimento di importanti traguardi a livello clinico o regolatorio, Astellas acquisisce la biotech belga Ogeda, nota fino allo scorso ottobre scorso come Euroscreen. questa azienda ha registrato importanti risultati relativamente a

Il vaccino contro l’allergia alle arachidi di Astellas ha ricevuto la designazione fast tack dall’FDA. Il candidato, ASP0892, è un vaccino a Dna basato sulla piattaforma Lamp-Vax e progettato per ridurre gravi reazioni di ipersensibilità alle arachidi. “Queste designazioni rafforzano

Immunoncologia, malattie muscolari e oftalmologia: sarebbero questi i campi di interesse identificati dalla casa farmaceutica giapponese Astellas per avviare nuovi accordi di M&A. A rivelarlo è Bloomberg. Secondo l’agenzia di stampa l’azienda starebbe anche pensando di rifocalizzare e vendere le unità

Astellas rimpolpa il suo portfolio oncologico con l’acquisizione della biotech tedesca Ganymed Pharmaceuticals, per una cifra totale che si aggirerebbe intorno a 1,4 miliardi di dollari. La casa farmaceutica giapponese ha già collaborato con Pfizer per la messa a punto