UE: altri 150 milioni di dosi del vaccino Moderna

Condividi:
Share

(Reuters) – L’Unione europea ha deciso di avvalersi di un’opzione, prevista nell’ambito di un contratto di fornitura con Moderna, che consente al blocco europeo di ordinare 150 milioni di dosi in più di vaccino anti COVID-19 prodotti dall’azienda biotecnologica statunitense.

L’annuncio arriva una settimana dopo che CureVac ha affermato che il suo vaccino contro COVID-19 è risultato efficace solo al 47% in uno studio in fase avanzata e ha quindi mancato l’obiettivo principale.

I quantitativi aggiuntivi di Moderna saranno consegnati nel 2022, ha affermato l’esecutivo dell’UE in una nota. Le dosi fanno parte di un contratto da 300 milioni di dosi sottoscritto a febbraio e metà di queste sono già state ordinate dalle 27 nazioni del blocco europeo. Inoltre, L’UE ha ordinato ulteriori 160 milioni di dosi di Moderna nell’ambito di un altro accordo di fornitura firmato a novembre 2020.

Sempre nell’ambito del  piano per i vaccini di nuova generazione, l’UE ha firmato a maggio un contratto anche con Pfizer e BioNTech da 1,8 miliardi di dosi fino al 2023.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento