Pharma

Arresti e perquisizioni da parte di 200 carabinieri del Comando per la Tutela della Salute e dei Comandi Provinciali di 7 Regioni (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Umbria e Lazio) per fare chiarezza su un “articolato sistema

Nel turbolento panorama farmaceutico americano crescono le spese di lobbyng, arrivate nel primo semestre 2018 a 15.5 milioni di dollari, + 11,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.  I lobbisti hanno lavorato per le più importanti pharma principalmente sui

Mentre Pechino e Washington si scambiano dure parole in merito alla rinnovata minaccia del presidente Donald Trump di applicare ulteriori dazi doganali sulle importazioni cinesi per un valore di 200 miliardi di dollari, la Cina si prepara ad aprire ulteriormente

La spesa pubblicitaria digitale nel settore farmaceutico e sanitario è in aumento, anche se lentamente. Quest’anno raggiungerà i 2,84 miliardi di dollari, ma per gli esperti è  ancoratroppo poco. Le spese farmaceutiche e sanitarie cresceranno solo del 12,7% nel 2018,

Dopo un 2017 insolitamente lento, le operazioni di fusione e acquisizione da parte delle grandi aziende farmaceutiche hanno ripreso a crescere, con 100 miliardi di dollari spesi nella prima metà di quest’anno. Probabilmente, dunque, il boom delle M&A continuerà per

Sono 13 le azienda farmaceutiche quotate alla Borsa di Milano, dove dal 2000 hanno raccolto oltre 870 milioni di euro, di cui oltre 700 milioni in Ipo. Il settore farmaceutico in Italia rappresenta nel suo insieme un fatturato di 324

Donne e uomini hanno raggiunto una sostanziale parità nel mondo del lifescience, ma la presenza femminile all’interno dei consigli di amministrazione delle aziende è ancora a macchia di leopardo. Questo aspetto è stato segnalato da un recente rapporto del Massachusetts

Un istituto di ricerca americano, il Reputation Institute, ha pubblicato i dati di un’indagine sulla reputazione, nazionale e mondiale, delle pharma presenti nel mercato stelle strisicie.. Reputazione che si è abbassato di 3,7 punti rispetto al sondaggio precedente. La dimensione

Per i medici statunitensi fiducia significa poter disporre di contenuti di qualità on line.È il marco-dato che emerge da una ricerca condotta da DRG Digital’s Manhattan Research, che per la prima volta ha intervistato i camici bianchi sulle aziende farmaceutiche

Finisce il primo trimestre dell’anno e Barclays dà le sue pagelle. Voti alti per MSD, accreditata di un miglior outlook in chiave immuno-oncologica rispetto alla rivale BMS. Un’analisi di prospettiva basata sul fatto che i prodotti di MSD vantano rispetto

L’industria biofarmaceutica ha affrontato molte incertezze nel 2017, ma la maggior parte delle aziende ha registrato un’uscita dalla stagnazione. È quanto mette in evidenza un rapporto di EP Vantage, l’agenzia USA di valutazione e intelligence farmaceutica. Secondo EP c’è stato un vincitore

Venerdì 2 marzo a Milano si è tenuta la cerimonia di premiazione di Great Place to Work, durante la quale sono state rese note le classifiche delle aziende selezionate per i Best Workplace Italia 2018. Nella categoria delle large companies

Silicon Valley e aziende farmaceutiche. Johnson & Johnson conia una definizione 4.0: “In futuro non ci definiremo più un’industria sanitaria o biofarmaceutica. Saremo piuttosto un’industria tecnologica biofarmaceutica sanitaria”. La big pharma del New Jersey non è l’unica a mostrare una

NIH’s Cancer Moonshot e Stand Up 2 Cancer. Due progetti in area oncologica ai quali vogliono collaborare tutte le pharma USA per rafforzare la propria reputazione nell’area oncologica. Molti politici, celebrità e uomini di scienza sono vicini a queste due realtà. “Quando

Disastri naturali, guerre, conflitti e attacchi terroristici, ma anche forza lavoro e costi dei dipendenti. Sono queste le maggiori preoccupazioni di chi investe nelle aziende farmaceutiche e nel biotech. Come nei foglietti illustrativi dei farmaci, nella sezione di divulgazione dei

Le attività delle Big Pharma nei mercati emergenti sono cresciute del 6,1% nel secondo trimestre del 2017.Si tratta del ritmo più veloce registrato in più di due anni, secondo quanto emerge dal recente rapporto di alcuni analisti di Bernstein. AstraZeneca,