Ema

La presidenza bulgara di turno del Consiglio dell’Ue ha accettato di aprire il negoziato legislativo sul trasloco della sede dell’Agenzia europea del farmaco. Il primo confronto tra Consiglio, Parlamento e Commissione dell’Ue, è stato fissato per il 25 aprile. In

Dal primo aprile l’Ema ha aumentato dell’1,7% il costo, a carico delle aziende, dell’immissione in commercio dei farmaci sul mercato europeo. Lo ha comunicato lo stesso ente regolatorio in una nota pubblicata sul suo sito, specificando che la novità per

Diabete di tipo I, asma moderata e grave e carcinoma cutaneo: queste le aree terapeutiche che presto potrebbero beneficiare di nuove armi farmacologiche, rispettivamente sotagliflozin, dupilumab e cemiplimab. I dossier di tre molecole, firmate Sanofi, sono ora sotto lo scrutinio dell’Agenzia Europea

L’Ema, sul suo sito, segnala che sono oltre 50mila le nuove segnalazioni di reazioni avverse ai farmaci veterinari arrrivate nel 2017 al sistema di vigilanza europeo EudraVigilance Veterinary (EVVet). Quasi il 25% in piu’ del 2016. L’aumento delle segnalazioni è

La plenaria dell’Europarlamento di Strasburgo ha dato il via libera alla modifica del regolamento sull’ubicazione dell’agenzia del farmaco Ema, che traslocherà da Londra ad Amsterdam a seguito della Brexit. Gli eurodeputati hanno dato un sì condizionato alla nuova sede. Inoltre

La Commissione Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare dell’Unione Europea ha approvato la proposta degli europarlamentari che chiedono che la sede dell’Agenzia europea del farmaco sia Amsterdam, sottolineando però alcune incongruenze poste all’attenzione di altre Commissioni competenti . Resta dunque

Il mondo delle imprese interviene a sostegno dell’azione del Comune di Milano contro l’assegnazione di Ema ad Amsterdam. La Camera di Commercio e le Associazioni di rappresentanza del mondo imprenditoriale hanno chiesto di intervenire in entrambe le cause promosse dal

La scelta della nuova sede dell’EMA è in contrasto con le prerogative del Parlamento europeo in quanto co-legislatore nel contesto della procedura legislativa ordinaria; la procedura seguita per la selezione della nuova sede dell’EMA è in violazione della normativa dell’UE.

“E’ emersa la possibilità che i gruppi politici formulino una modifica della proposta legislativa della Commissione Ue che consentirà di avviare i negoziati” con gli Stati membri, che quindi “dovranno ritornare sul caso”, spiega il presidente della Commissione Ambiente, Giovanni

Dopo le rivelazioni di un giornale olandese, in base alle quali una delle due società in gara per la costruzione della nuova sede dell’Ema si sarebbe ritirata dall’appalto Giovanni La Via, capo della delegazione di europarlamentari che lo scorso 22

Il consiglio di amministrazione dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema) si è riunito ieri in una sessione straordinaria per discutere ulteriormente del processo di approvazione degli edifici per le future sedi dell’Ema ad Amsterdam. L’Ema deve essere pienamente operativo ad

(Reuters Health) – L’Ema come la Food and Drug Administration statunitense per quanto riguarda i nuovi farmaci per l’Alzheimer. I funzionari dell’Agenzia stanno infatti mettendo in atto strategie per aiutare le aziende farmaceutiche a ottenere l’approvazione di nuovi farmaci contro

Si complica la battaglia al Parlamento europeo per la revisione dell’assegnazione dell’Agenzia europea del farmaco ad Amsterdam. La commissione Affari costituzionali dell’Europarlamento ha bocciato l’emendamento della relatrice Mercedes Bresso che chiedeva di eliminare dal testo del nuovo regolamento dell’Ema, proposto

L’Olanda è pronta ad accogliere Ema. Lo ha detto ieri il vicepremier olandese Hugo De Jonge in una conferenza stampa. Sempre ieri si è svolto il sopralluogo della delegazione del Parlamento europeo, guidata da Giovanni La Via, che ha lamentato

Il Comune di Milano ha deciso di ricorrere alla Corte dei Conti europea contro l’assegnazione all’Olanda della sede Ema. Lo ha annunciato il sindaco, Beppe Sala, rendendo pubblici i documenti – ottenuti in seguito alla richiesta di accesso agli atti

Il Segretariato generale della Commissione Ue ha comunicato che risponderà entro 15 giorni alla richiesta avanzata dal sindaco di Milano Giuseppe Sala. L’obiettivo è quello di acquisire informazioni su quanto proposto originariamente dall’Olanda per la sede dell’Ema nella sua candidatura