St. Jude Medical: marchio CE a nuovo software per pacemaker “real time”

28 giugno, 2016 nessun commento


Il nuovo software messo a punto da St. Jude Medical per trattare lo scompenso cardiaco (CRT) ha ottenuto il marchio CE. Il nuovo programma tecnologico utilizza un algoritmo in grado di inviare in tempo reale degli impulsi elettrici al cuore, a seconda delle condizioni del paziente, per ripristinare il corretto sincronismo della contrazione inter e atrio-ventricolare. Si tratta di un’opzione valida soprattutto per quei pazienti che non rispondono ad altri tipi di terapia o alla CRT tradizionale.

“SyncAV CRT è in grado di individuare per ciascun paziente la giusta impostazione e tempistica per dare il miglior aiuto possibile a pazienti complessi ” commenta Timothy Betts, consulente cardiologo dell’Oxford Heart Centre dell’ospedale John Radcliffe. “Il nostro obiettivo è quello di utilizzare questa tecnologia per migliorare i risultati dei trattamenti ai pazienti che non rispondono alla terapia con altre opzioni terapeutiche”.

Ok per il nuovo defibrillatore
St. Jude Medical ha ricevuto l’approvazione europea anche per un altro dispositivo che va ad arricchire il portfolio dell’azienda. Il suo nuovo defibrillatore – Quadra Assura MP CRT-Defibrillator – permette a tutti i pazienti con problemi cardiaci di accedere senza limitazione al test diagnostico della risonanza magnetica (MRI).

A chiudere le novità terapeutiche messe a punto dall’azienda americana specializzata in device per la cura di patologia cardiache, ci sono anche i risultati clinici dello studio sull’innovativa tecnologia MultiPoint Pacing (approvata dall’FDA a febbraio) che, secondo quanto dichiarato dalla stessa società, ha dato ottimi risultati sia in termini di sicurezza che di efficacia.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*