Novo Nordisk punta al mercato dell’obesità con semaglutide

22 novembre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – Novo Nordisk sta intensificando gli sforzi per affermarsi nel mercato dell’obesità, potenzialmente enorme. Il motivo di questo sforzo risiede nel fatto che i suoi farmaci contro il diabete sono sottoposti a pressioni sui prezzi, in particolare negli Stati Uniti. Il più grande produttore mondiale di farmaci contro il diabete ha dichiarato che mirerà a sviluppare medicinali in grado di curare l’obesità – una delle principali cause di diabete – almeno con la stessa efficacia della chirurgia. Il primo dei prodotti sviluppato, semaglutide, viene somministrato mediante un’iniezione settimanale e dovrebbe essere commercializzato l’anno prossimo come terapia anti diabete. Questa molecola, appartenente alla categoria GLP-1, mima un ormone intestinale che stimola la produzione di insulina. L’azienda danese ha dichiarato di voler iniziare nella prima metà del 2018 un ultimo trial clinico di fase 3 sulla somministrazione sottocutanea settimanale di semaglutide per trattare l’obesità. Coinvolgerà circa 4.500 pazienti. Le azioni di NovoNordisk sono diminuite del 14% circa negli ultimi due anni dopo che le pressioni sui prezzi negli Stati Uniti l’hanno costretta –  due volte lo scorso anno –  a ridurre l’obiettivo di crescita del profitto dal 15 al ​​5%. La direzione medica di NovoNordisk pone molta fiducia su alcune combo di semaglutide con nuovi farmaci biologici, con l’obiettivo clinico che il paziente perda una quantità di peso che possa competere con i risultati della chirurgia. “Forse anche il 25% di perdita di peso o magari di più, ma per ora mettiamo l’asticella al 15%”, ha detto il vicepresidente senior della ricerca globale Peter Kurtzhal agli investitori. L’azienda prevede che due dei sei progetti sull’obesità attualmente in fase 1 passeranno alla fase 2 il prossimo anno. La pipeline dei farmaci contro l’obesità riguarda principalmente i progetti che affrontano la perdita di peso riducendo l’appetito e quindi l’assunzione di cibo. Tuttavia la casa farmaceutica sta anche valutando prodotti che aumentino il consumo di energia. Novo ha lanciato nel 2015 Saxenda, il suo primo farmaco contro l’obesità. Altri farmaci da sul mercato statunitense sono Xenical di Roche, Qsymia di Vivus, Belgaq di Eisai e Contrave di Orexigen. Alcune stime prevedono che le vendite dei farmaci di Novo contro l’obesità, guidate da semaglutide, raggiungeranno i 4 miliardi di dollari nel 2025. Semaglutide dovrebbe essere approvata a dicembre come trattamento contro il diabete a dicembre. Oltre all’obesità sarà anche testata sulla steatoepatite non alcolica (NASH) e su malattie croniche renali e cardiovascolari.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*