Novo Nordisk: partnership con Croce Rossa per assistenza in zone di guerra

Condividi:
Share

(Reuters Health) – Novo Nordisk e Croce Rossa hanno stretto una partnership per cercare di migliorare il trattamento delle persone con malattie croniche che vivono nei Paesi coinvolti nelle crisi umanitarie, dalla Siria allo Yemen. Secondo l’OMS, le malattie croniche non trasmissibili, come diabete e ipertensione, uccidono ogni anni circa 40 milioni di persone, rappresentando il 70% di tutti i decessi a livello mondiale. In particolare, tra le malattie croniche non trasmissibili, quelle cardiovascolari costituiscono la più importante causa di morte, con circa 17,7 milioni di decessi l’anno, seguite da tumori, con 8,8 milioni, malattie respiratorie, con 3,9 milioni, e diabete, con 1,6 milioni di morti. Il rischio di aumento della pericolosità di queste malattie nelle zone colpite da crisi umanitarie è da due a tre volte più alto rispetto a quanto accade nel resto del mondo. La Croce Rossa stima che il diabete sia la causa di un’amputazione degli arti su quattro presso i propri centri di cura nello Yemen. Novo Nordisk offrirà alla Croce Rossa un contributo di 3,58 milioni di dollari e adatterà i suoi processi di produzione per soddisfare al meglio le esigenze delle organizzazioni umanitarie che operano nei teatri di guerra. La pharma danese e Croce Rossa lavoreranno anche per assicurare la fornitura di insulina umana a basso costo e per implementare progetti di assistenza ai pazienti ipertesi e diabetici.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento