Novartis, la rivoluzione millennial

10 Dicembre, 2018 nessun commento


Condividi:
Share

“Quando si pensa ad aziende di successo e orientate all’innovazione, si vedono persone che si sentono ispirate e che hanno la curiosità di elaborare le migliori idee”. Indossare jeans e stare comodi potrebbe aiutare la creatività. Ne è convinto Vas Narasimhan, CEO di Novartis, intervenuto al Forbes Healthcare Summit.

Da quando è arrivato alla guida dell’azienda svizzera a febbraio, Narasimhan ha cercato non solo di ridare a Novartis il suo ruolo di azienda farmaceutica, ma anche di renderla più attraente per i dipendenti. E circa la metà di questi è costituito da millennial che “si aspettano di lavorare in un ambiente molto diverso”, dice il CEO.

Ecco perché Narasimhan vuole stravolgere l’attuale sistema gerarchico, con capi che danno disposizioni ai dipendenti che eseguono, per trasformare l’azienda in un luogo in cui tutti si sentano “responsabilizzati e ispirati dalla missione”.

E un cambiamento come questo comincia dalle piccole cose, come appunto il dress code. “Cominciamo a portare i jeans in ufficio e cerchiamo di aprire la trasparenza dell’azienda attraverso la tecnologia e i social media”, spiega il CEO.

Un cambio di atteggiamento ispirato alla Silicon Valley e a Mark Zuckerberg, un modello per il 40% dei millennial, almeno secondo un sondaggio di Inc.

In questo modo, invece che concentrarsi sulla moda, ci si potrebbe concentrare di più sulla produttività. Da qui l’importanza di lasciare ai dipendenti la possibilità di vestire come vogliono e sentirsi comodi e creativi.

Ma a parte questi piccoli cambiamenti, la missione dell’azienda deve anche far sì che i millennial si sentano ispirati.

E Narasimhan va nella stessa direzione del suo predecessore, Joe Jimenez, che era convinto che affrontare le maggiori preoccupazioni sociali sarebbe stato un fattore per influire sulle scelte di carriera dei millennial.

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*