Neurologia: biotech con base a Milano dà il via a due studi clinici

10 ottobre, 2016 nessun commento


Newron Pharmaceuticals ha a disposizione 26,6 milioni di dollari per portare avanti la sua pipeline. L’obiettivo è quello di completare uno studio di fase IIa sulla schizofrenia e un altro di fase II/III sul sistema nervoso centrale. Newron ha raccolto il denaro attraverso un collocamento privato delle azioni, che ne ha scaricato 1,3 milioni al prezzo di 19,75 Franchi Svizzeri, con uno sconto quindi del 13,4% rispetto al prezzo che il titolo ha raggiunto da poco. Gli investitori hanno risposto guidando verso il basso il prezzo delle azioni di quasi il 15%, ma lo stock è stato recuperato nell’arco di poche ore.

Dopo aver collocato il candidato Xadago (safinamide) sul mercato in alcune parti d’Europa e sin attesa della decisione della FDA negli Stati Uniti, Newron  si sta focalizzando su un paio di programmi di follow-up. Il più avanzato dei due candidati è sarizotan, un agonista del recettore della serotonina 5-HT1A che Newron ha in licenza da Merck KGaA. All’inizio di quest’anno Newron ha spostato sarizotan in un trial di fase II/III trial sulla sindrome di Rett, una malattia genetica del sistema nervoso centrale. Il lavoro dovrebbe terminare a luglio 2017. L’altra scommessa dell’azienda è su evenamide, per i pazienti con schizofrenia. Lo studio di fase II è stato progettato per mostrare se la molecola, che agisce bloccando il canale del sodio, è sicura ed è in grado di migliorare i punteggi della scala del suicidio dei pazienti con schizofrenia cronica. Newron si aspetta di avere i dati sul farmaco entro la fine dell’anno.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*