Medtronic: arriva in Italia MiniMed 780G

Condividi:
Share

A pochi giorni dalla Giornata Mondiale del Diabete Medtronic lancia in Italia il dispositivo MiniMed 780G. Si tratta di un sistema di closed loop ibrido avanzato (“AHCL”), integrato e di ultima generazione, in grado di modulare la somministrazione sia dell’insulina basale che dei boli per la correzione dei rialzi glicemici ogni 5 minuti, nei pazienti dai 7 agli 80 anni affetti da diabete di tipo 1.

Il dispositivo offre la possibilità di connettività con lo smartphone e consente di personalizzare l’obiettivo terapeutico di controllo glicemico a partire da un valore di glucosio sensore di 100 mg/dl (5,5 mmol/L).

“Oggi annunciamo un ulteriore passo avanti nella gestione del diabete di tipo 1 – dice Luigi Morgese, Business Director della Divisione Diabete di Medtronic – in grado di semplificare il controllo quotidiano della terapia e migliorare la qualità della vita di migliaia di pazienti. Il nuovo MiniMed780G interviene infatti autonomamente nell’erogazione di insulina per compensare imprecisioni nella stima dei carboidrati e correggere automaticamente glicemie elevate. Intendiamo ridurre lo sforzo del paziente nella gestione della terapia, grazie all’automazione offerta da questo nuovo sistema in grado di gestire i pazienti anche da remoto. Una caratteristica fondamentale in questa fase di pandemia, che consente maggiore controllo, in tempo reale, dell’andamento glicemico da parte del medico e dei familiari, validato da evidenze scientifiche. Tutto questo grazie alla connettività, alla disponibilità di dati e analisi sempre aggiornati, e alla possibilità di istruire all’uso da remoto su piattaforme virtuali certificate, dedicate”.

MiniMed 780G ha recentemente ottenuto la marcatura CE, che ha certificato la conformità del dispositivo medico ai requisiti di sicurezza, sfrutta la più avanzata versione della tecnologia SmartGuard: tramite le soluzioni di connettività e alla tecnologia Bluetooth, permette ai pazienti di visualizzare in tempo reale i dati sull’andamento del glucosio direttamente sul proprio smartphone, ricevendo notifiche su iperglicemie e ipoglicemie, e condividerli con i caregiver e gli operatori sanitari grazie all’applicazione CareLinkTM Connect App.

Il nuovo sistema permette anche il trasferimento automatico dei dati al CareLink System, in modo che i medici abbiano a disposizione report e informazioni per un efficace momento di monitoraggio e follow-up periodico anche da remoto, evitando la necessità di incontri di persona.

Notizie correlate

Lascia un commento