Google Venture: 5 mln di dollari per “super colla” batteri

3 aprile, 2017 nessun commento


Google Venture, il fondo di investimenti di Alphabet/Google, ha stanziato cinque milioni di dollari per SpyBiotech, start-up specializzata nello studio del ‘collante’ che tiene unite due parti del batterio che causa mal di gola. Usando questa “super colla”, i ricercatori inglesi sperano di mettere a punto una nuova tecnica per produrre vaccini, unendo l’antigene che causa la risposta immunitaria non al vero agente patogeno, ma a particelle simili al virus, superando così il metodo tradizionale, ritenuto spesso impreciso ed inefficace. SpyBiotech, nata da ricercatori del Dipartimento di Biochimica della Oxford University e del Jenner Institute, spera di utilizzare la sua esperienza nella cosiddetta super glue. Si tratta della “super colla”, che unisce due parti dello Streptococcus pyogenes, il cui nome si abbrevia proprio in Spy. Questo batterio causa mal di gola, un’infezione della pelle nota come impetigine e altre infezioni e quando è diviso nelle sue due parti, un peptide (SpyTag) e i suoi partner di proteine (SpyCarcher), queste sono attratte l’una dall’altra. I ricercatori hanno isolato questo ‘collante’ e pensano che questa tecnologia possa essere particolarmente efficace nello sviluppo veloce di vaccini per epidemie in rapida diffusione. Per Google Venture, questo è il tredicesimo investimento in Europa dal giugno 2014. Circa la metà di questi finanziamenti riguardano proprio le biotecnologie e le scienze della vita. Mentre Carolyn Porter, vice capo del Technology Transfer all’Oxford University Innovation, ha sottolineato, in un comunicato, il potenziale impatto che l’Università può avere sul resto del mondo, parlando proprio di Oxford e del suo ruolo nello sviluppo della prossima generazione di vaccini.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*