Gilead: funziona la combo con bictegravir (HIV)

30 maggio, 2017 nessun commento


(Reuters Health) –  Ottime notizie per Gilead. La combo di bictegravir con altre terapie esistenti per l’Hiv ha raggiunto l’obiettivo principale in quattro studi di fase avanzata. La combinazione prevede l’aggiunta del farmaco sperimentale ad emtricitabina / tenofovir alafenamide (FTC / TAF). Tre di questi studi hanno confrontato la combo di Gilead con un regime che conteneva dolutegravir in pazienti precedentemente non trattati. Il quarto studio, invece,  ha incluso i pazienti che erano già in terapia HIV e che sono stati trasferiti nel regime terapeutico di Gilead. La combo è stata ben tollerata e nessun paziente ha interrotto lo studio a causa di complicazioni renali, un frequente effetto collaterale legato ai trattamenti per l’HIV.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*