Exosomics e LCM Genetech: accordo per la biopsia liquida

Condividi:
Share

LCM Genetech, biotech che si occupa di diagnostica molecolare, ha stretto un accordo di collaborazione con Exosomics, attiva nella ricerca nel campo degli esosomi e nello sviluppo di soluzioni per lo screening pan-tumorale e per la diagnostica molecolare oncologica basati sempre sull’analisi degli esosomi. Obiettivo: aiutare i laboratori di analisi a compiere un passo decisivo verso l’adozione della biopsia liquida.

LCM Genetech distribuisce in esclusiva sul territorio nazionale kit per l’estrazione di DNA e RNA da esosomi, basati su tecnologie proprietarie peptide-based e antibody-based. La linea sviluppata dal Gruppo di ricerca di Siena rappresenta la perfetta soluzione per la fase pre-analitica nell’ambito della oncologia e della farmacogenetica, partendo da campioni “liquidi”, come un semplice prelievo di sangue.

“Exosomes are the ideal precision medicine platform, able to improve current diagnostic performance, by providing high quality tumor-enriched starting material and overcoming background noise. A door opener to early cancer diagnostics and minimal residual disease detection” ha detto Antonio Chiesi, amministratore delegato e fondatore di Exsomics, presentando insieme a Davide Zocco, responsabile dell’R&D, il valore aggiunto degli esosomi alla JP Morgan Healthcare.

“Sono convinto che la biopsia liquida, adattabile a molteplici esigenze e alla metodiche di nuova generazione, sia la soluzione ideale per il monitoraggio delle target-therapy oncologiche e il superamento delle recidive e resistenze sviluppate ai farmaci di prima e seconda generazione”, sostiene Riccardo Razzini, responsabile Marketing&Sales di LCM Genect.

Notizie correlate

Lascia un commento