COVID-19: dati iniziali promettenti per candidato vaccino Pfizer e BioNTech

Condividi:
Share

(Reuters Health) – Grazie a una buona risposta immunitaria rilevata sui 24 volontari sani coinvolti in un trial clinico in fase iniziale, e a un buon profilo di tollerabilità, uno dei quattro candidati vaccini contro il COVID-19 messi a punto dalla tedesca BioNTech e da Pfizer, BNT162b1, si sta rivelando un prodotto ‘promettente’.

I risultati della sperimentazione sono comunque ancora in fase di revisione, in attesa di essere pubblicati da una rivista scientifica.

I volontari che hanno ricevuto BNT162b1 in due dosaggi, a 28 giorni dalla somministrazione, hanno sviluppato livelli elevati di anticorpi contro il COVID-19.

Il candidato vaccino è stato somministrato in due iniezioni effettuate nell’arco di tre settimane l’una dall’altra. Un terzo dosaggio, più elevato e testato su un gruppo separato, non è stato ripetuto dopo che la prima inoculazione ha causato dolore al sito iniezione. Studi più ampi – ora in preparazione – dovranno confermare questi risultati preliminari.

BioNTech e Pfizer testeranno il candidato più promettente della loro rosa in trial che coinvolgerà fino a 30 mila partecipanti sani e che potrebbe partire a fine luglio tra USA ed Europa, se avrà l’ok degli enti regolatori. I risultati degli altri tre candidati vaccini devono ancora essere pubblicati.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento