COVID-19, Abbott: arriva in Italia il test sierologico degli anticorpi IgM

COVID-19, Abbott: arriva in Italia il test sierologico degli anticorpi IgM
Condividi:
Share

Abbott ha ottenuto il marchio CE per il nuovo test sierologico di laboratorio che rileva IgM anti-SARS-CoV-2. Il test degli anticorpi IgM svolgerà un ruolo importante nel capire se una persona ha sviluppato anticorpi in risposta al virus, indicando un’infezione recente o attiva.

Abbott ha già iniziato a distribuire i test IgM ai laboratori italiani per aumentare le possibilità di monitoraggio della diffusione dell’infezione.

“Il test degli anticorpi continuerà a svolgere un ruolo importante per comprendere meglio il virus, la prevalenza di COVID-19 in un’area specifica, se un paziente è stato contagiato e in che fase dell’infezione si trova “, osserva Luigi Ambrosini, Direttore Generale e Amministratore Delegato Abbott. “Abbott ha sviluppato test IgM e IgG specifici utili agli operatori sanitari per analizzare in maniera più approfondita come il sistema immunitario di una persona stia rispondendo e in quale fase si trovi del processo di guarigione”.

Abbott ha inizialmente sviluppato un test per gli anticorpi IgG, che spesso permangono più a lungo dopo l’infezione. Questo test è stato ampiamente adottato e continua a svolgere un ruolo chiave nella lotta al COVID-19, in particolare nel tracciamento dei contatti e negli studi epidemiologici.

L’anticorpo IgM, invece, è molto utile per determinare un’infezione recente poiché le IgM scompaiono dopo poche settimane.

Come il test sierologico IgG di Abbott, il test IgM ha dimostrato un’elevata affidabilità sia negli studi interni che negli studi dei laboratori di virologia esterni. I dati di Abbott hanno dimostrato una specificità del 99,56% e una sensibilità superiore al 96% per i pazienti testati 15 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi. I risultati hanno anche dimostrato che il 50% dei pazienti mostrava positività alle IgM nella prima settimana dopo l’inizio dei sintomi e quasi il 90% era positivo nella seconda settimana dopo l’insorgenza dei sintomi.

Il test degli anticorpi IgM può fornire informazioni importanti agli operatori sanitari, ai pazienti e alle loro famiglie:
• indicando una ripresa dalla malattia, un’infezione ancora in atto, la necessità o meno di ulteriori cure, isolamento o visite di controllo.
• evidenziando come il sistema immunitario reagisce al virus e indicando un’infezione recente.
• fornendo ai medici un’informazione aggiuntiva, utile per la stadiazione dell’infezione.

ll test IgM è disponibile sulle piattaforme ARCHITECT e Alinity di Abbott. ARCHITECT è uno dei sistemi di laboratorio più utilizzati al mondo. Nei laboratori di tutta Italia vengono utilizzati approssimativamente 1,000 analizzatori di questo tipo. Alinity è uno strumento di nuova generazione progettato da Abbott per fornire risultati affidabili in un formato compatto e versatile. Entrambe le piattaforme possono eseguire fino a 200 test all’ora su singolo strumento.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*