Coronavirus: start up italiana stampa in 3D valvole per respiratori

Condividi:
Share

(Reuters Health) – Grazie a una stampante 3D, una startup italiana è riuscita a produrre in poco tempo le valvole ”Venturi”, che collegano le maschere di ossigeno ai respiratori, usati dai pazienti con coronavirus che hanno complicanze respiratorie. Le valvole, che attualmente scarseggiano visto la forte domanda, sono state approntate da Isinnova – una start up italiana fondata da Cristian Fracassi, ingegnere di 36 anni – e offerte all’ospedale di Chiari, in provincia di Brescia.

L’azienda, che ha uno staff di 14 persone, si occupa di valigie hi-tech per il brand Gucci, ma ha offerto i suoi servizi per andare incontro alla carenza di attrezzature che sta mettendo sotto pressione il Servizio Sanitario Nazionale. “Ci è stato detto che l’ospedale stava cercando disperatamente altre valvole, al momento impossibili da trovare dato che la produzione non tiene il passo con la domanda”, ha detto Fracassi. “Quando abbiamo saputo della carenza, ci siamo immediatamente messi in contatto con l’ospedale, abbiamo stampato alcuni prototipi. Quando li ha testati, dicendoci che funzionavano, abbiamo stampato 100 valvole che ho consegnate personalmente”.

 

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento