Brexit no deal, prima fuga di pharma britannica

Brexit no deal, prima fuga di pharma britannica
Condividi:
Share

(Reuters Health) – Per prepararsi a una Brexit senza accordo, l’azienda britannica produttrice di farmaci veterinari Dechra Pharmaceuticals ha annunciato ieri di aver spostato tutte le autorizzazioni per le immissioni in commercio dal Regno Unito a una nuova unità nei Paesi Bassi.

L’azienda ha dichiarato di aver trasferito tutti i test di analisi per i prodotti messi a punto nel sito di Skipton, in Inghilterra, in un nuovo laboratorio a Zagabria, in Croazia, e nel laboratorio di Bladel, nel sud dell’Olanda.

“Questo ci consentirà di vendere lotti all’interno dell’UE nel caso in cui non ci sarà un mutuo riconoscimento degli standard di qualità con il Regno Unito”, ha dichiarato Dechra.

La società ha anche affermato di aver aumentato le scorte per contrastare eventuali ritardi negli scambi commerciali. L’azienda ha riportato un aumento del 27% dell’utile operativo per l’intero anno, arrivando a 156,41 milioni di dollari.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*