Biogen-Eisai, stop a due studi su candidato Alzheimer

22 Marzo, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

(Reuters Health) – Continuano ad affievolirsi le speranze di trovare un farmaco contro l’Alzheimer, almeno nell’immediato. Biogen ed Eisai hanno bloccato due studi in fase avanzata sul candidato aducanumab.

Una battuta d’arresto importante per la ricerca di una terapia contro la malattia neurodegenerativa e un colpo per Biogen, che ha perso ieri 18 miliardi di dollari del suo valore di mercato.

Lo sviluppo di aducanumab lavorava sulla rimozione dei depositi amiloidi nel cervello nelle prima fasi della malattia, allontanando l’alterazione della funzionalità neuronale che include perdita di memoria e della capacità di prendersi cura di se stessi.

La decisione di abbandonare i due studi è stata presa a seguito di un monitoraggio di un comitato indipendente che avrebbe visto poche probabilità di successo delle sperimentazioni.

I risultati dei trial saranno comunque presentati a un prossimo incontro scientifico.

Eisai a luglio aveva annunciato risultati promettenti a 18 mesi per un altro candidato contro l’Alzheimer, BAN2401, sempre sviluppato in collaborazione con Biogen.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*