Doxa Pharma e Janssen Italia: gli italiani chiedono una sanità più vicina

Una sanità più vicina (anche fisicamente) ai cittadini, più digitale e maggiormente uniforme sul territorio nazionale. Sono questi i bisogni principali emersi da un’indagine realizzata da Doxa Pharma con Janssen Italia, l’azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson. Il Servizio sanitario universalistico, comunque, resta un punto fermo: è apprezzato dall’86% degli italiani, che tuttavia richiedono un intervento immediato nella prenotazione…

Leggi

ViiV Healthcare, una survey per conoscere i bisogni del paziente Hiv

Oggi l’Hiv fa meno paura e la terapia antiretrovirale funziona. Ma quali sono i bisogni dei pazienti e come si può migliorare ancora di più la loro qualità di vita? Lo studio trasversale internazionale Positive Perspective 2, i cui risultati italiani sono stati presentati al congresso Icar 2020, nasce dalla volontà di ascoltare chi convive con il virus. Il lavoro…

Leggi

Viiv Healthcare: combo dolutegravir/lamivudina efficace a 3 anni in pazienti naive

Buone notizie dal congresso Hiv di Glasgow per il regime a due farmaci (2Dr) composto da dolutegravir e lamivudina: sono stati presentati i risultati di alcuni studi che confermano l’efficacia, la sicurezza e la soppressione virale a lungo termine non inferiori al regime a 3 farmaci. Tra i risultati più attesi, quelli a tre anni degli studi di fase III…

Leggi

GSK: Asma severo, arriva in Italia la penna per l’autosomministrazione di mepolizumab

Gli asmatici da oggi hanno un’arma in più a propria disposizione per aumentare la qualità della loro vita. Si tratta di una penna per l’autosomministrazione di mepolizumab, l’anticorpo monoclonale indicato nella forma eosinofilica della malattia. Un dispositivo che permette al paziente di autoinfondersi una volta ogni 4 settimane, direttamente a casa propria e senza doversi recare in ospedale. “Un passo…

Leggi

Devs for health: Gilead premia due progetti che migliorano la vita dei pazienti Hiv

Si chiamano Unlock 4/90 e fHIVe i due progetti vincitori di “Devs for health”, il primo progetto italiano di open innovation in Hiv promosso da Gilead Sciences a stretto contatto con pazienti e medici. Il 10 settembre sono stati premiati i due gruppi vincitori dell’hackathon e a ottobre potranno accedere a 5 giornate di bootcamps in cui l’idea si trasformerà…

Leggi

ViiV Healthcare: arriva in Italia combo dolutegravir-lamivudina

È disponibile anche nel nostro Paese la combinazione dei due antiretrovirali dolutegravir e lamivudina, una duplice terapia racchiusa in una sola compressa giornaliera che promette di migliorare la qualità di vita dei pazienti e garantisce la stessa efficacia della triplice terapia, con una minore tossicità. I risultati sono supportati dagli studi Gemini 1 e 2 che hanno valutato a 96…

Leggi

Medtronic: una rete per combattere il gender gap in sanità

Nel 2011 in Italia le donne occupavano appena il 5% dei posti nei consigli di amministrazione delle società quotate in borsa. La legge Golfo-Mosca, introdotta quell’anno, ha imposto che la percentuale salisse almeno al 33%. Nove anni dopo, si può dire che la norma abbia dato i suoi frutti: le manager di alto profilo nel nostro Paese sono oggi il…

Leggi

Sanofi-Regeneron: efficacia di cemiplimab nel CSCC

Facilmente gestibile nelle sue forme precoci, diventa difficile da trattare in circa il 3% dei casi, quando progredisce nella fase avanzata risultando particolarmente aggressivo. È il carcinoma cutaneo a cellule squamose (Cscc), un tumore della pelle con un notevole impatto sulla qualità della vita dei pazienti che, nella sua forma metastatica, ha una sopravvivenza inferiore ai due anni. Nelle fasi…

Leggi

AbbVie: ecco Hidradisk, app per l’idrosadenite suppurativa

Hidradisk è un’applicazione gratuita per smartphone che promette di migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da idrosadenite suppurativa (Hs), una patologia sistemica cronica con interessamento cutaneo. Di natura infiammatoria, la malattia si manifesta con la formazione di cisti e noduli dolorosi localizzati in alcune aree del corpo (inguine, ascelle, glutei e sotto il seno) e ha un impatto…

Leggi

Il cancro, dal modello istologico a quello mutazionale

La lotta contro il cancro ha un’arma in più, ma per ottenere i risultati auspicati bisogna gestire bene questa fase ibrida. Grazie all’innovazione tecnologica e diagnostica, è infatti possibile sganciarsi dal modello istologico in oncologia, basato sulla valutazione della terapia in base alla sede primaria del tumore e alla sua tipizzazione istologica. Oggi esiste la possibilità di identificare le caratteristiche…

Leggi

GSK Vaccines: a Siena nuovo edificio per Controllo qualità vaccini

Un edificio di quattro piani, con oltre 8.700 metri quadrati di laboratori con 500 postazioni di lavoro, per un investimento di 42 milioni di euro. Sono questi i numeri del nuovo edificio per il Controllo Qualità del sito GlaxoSmithKline Vaccines di Rosia (Siena). Lo stabilimento italiano, che nel 2018 ha distribuito 47 milioni di dosi di vaccini in 54 paesi,…

Leggi

Leo Pharma: a Copenhagen centro di eccellenza per ricerca dermatologica

La Leo Foundation, che controlla dal 1984 Leo Pharma, ha inaugurato a Copenhagen lo Skin Immunology Research Center, un centro di eccellenza in cui svolgere ricerche ad alto profilo sul sistema immunitario della pelle e sulle patologie dermatologiche. Con un investimento di oltre 50 milioni di euro in 10 anni e la volontà di collaborare con ospedali e centri di…

Leggi

Sobi: nel Q1 vendite quasi raddoppiate rispetto al 2017

I dati del primo trimestre 2018 di Sobi, azienda svedese specializzata nelle malattie rare, hanno fatto registrare un +41% di vendite rispetto allo stesso periodo del 2017, toccando quota 1,96 miliardi di corone svedesi, l’equivalente di 187 milioni di euro. Il balzo è dovuto soprattutto alle buone performance nell’ambito dell’emofilia (con Elocta e Alprolix) e dello Speciality Care (con Kineret…

Leggi

Franz, chairman Roche: avanti tutta con la ricerca sull’Alzheimer

“Credo che Roche sia l’unica azienda farmaceutica al mondo ad avere due molecole in fase avanzata di studio per l’Alzheimer. Negli ultimi anni ci siamo concentrati su crenezumab e gantenerumab, molecole che agiscono con meccanismi diversi sul cervello e che comportano trial molto lunghi e costosi, con un’elevata percentuale di rischio”. A parlare è Cristoph Franz, chairman di Roche, in…

Leggi

Roche: pronto dispositivo per l’attività fisica nella sclerosi multipla

Roche e Helaglobe hanno sviluppato Ms-Fit, una soluzione hi-tech, che sfrutta le caratteristiche dei videogames per incentivare chi ha la sclerosi multipla a compiere attività fisica adeguata direttamente da casa. Ms-Fit sarà adesso testata in uno studio coordinato dalla Federazione italiana sclerosi multipla (Fism) con il contributo di Roche e che coinvolgerà diversi centri italiani di eccellenza nella ricerca riabilitativa…

Leggi

Medtronic Italia: puntare sulla Value Based Healthcare per sanità sostenibile

Come rispondere ai bisogni di salute della popolazione garantendo qualità e innovazione senza far lievitare i costi? Puntando sull’aumento del valore per il paziente. È questa la risposta alla base della Value Based HealthCare (Vbhc), la strategia che intende definire nuovi modelli sanitari basati sul valore appunto, con l’obiettivo di migliorare gli esiti di salute dei pazienti contenendo le risorse.…

Leggi