Una nuova indagine coinvolge il settore farmaceutico. Dalle indagini, dei Carabinieri dei Nas di Parma, che hanno coinvolto 17 aziende e 75 persone di cui 19 arrestate, sono emerse sperimentazioni cliniche illegittime su ignari pazienti (con oneri a carico del

Dal 23 al 26 novembre si è svolto a Rimini il Congresso Nazionale della Società Italiana di Reumatologia (SIR). Un’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte in questa disciplina, alla quale guardano con interesse ricerca e industria per la

Un’azienda che appartiene alla Net Generation, giacché in Italia ha visto la luce nel gennaio 2012. Che pensa “giovane”. Anzi, pensa “digitale”. Social e cloud sono le due parole che sintetizzano la filosofia di LEO Pharma Italia. “Negli ultimi anni

Sarà Mario Melazzini, attuale presidente dell’Aifa a subentrare a Luca Pani nell’incarico di direttore generale dell’Agenzia. L’accelerazione nella nomina, che per essere operativa richiede un passaggio, non vincolante, in Stato Regioni (probabilmente già domani), è dovuta alla scelta di Pani di anticipare

“Vista la mancata disponibilità di Luca Pani a candidarsi per un nuovo mandato alla giuda dell’Aifa, pensiamo che per la nomina del nuovo direttore generale sia arrivato il momento di procedere con un avviso pubblico a livello europeo rivolto ai

(Reuters Health) – La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato Kyleena, il dispositivo ormonale di Bayer. L’anello, ha comunicato l’azienda farmaceutica tedesca, mette al riparo dalla gravidanza per cinque anni. Il dispositivo intrauterino (IUD = Intrauterine Device), piccolo,

(Reuters Health) – Novartis cerca il rilancio per il suo farmaco Entresto, l’associazione di sacubitril e valsartan, utilizzato nei pazienti con scompenso cardiaco. Secondo l’azienda svizzera, il medicinale migliorerebbe la qualità della vita dei pazienti di più rispetto all’enalapril, una

(Reuters Health) – Crollano le attese sul vaccino per la prevenzione del citomegalovirus che, in uno studio di fase intermedia, non ha dato i risultati sperati. A spiegare il fallimento del test clinico è stata la stessa azienda produttrice in

In un’analisi recentemente pubblicata da Forbes, l’esperto di Big Pharma Bernard Munos ha analizzato le vendite dei medicinali approvati negli ultimi cinque e dieci anni e quanto queste abbiano contribuito al redditto delle rispettive aziende farmaceutiche. Secondo l’analista, sia la J&J

Fino a qualche anno fa, la possibilità di supportare le decisioni dei medici offrendo loro sistemi computerizzati basati sulle evidenze e integrati con la cartella elettronica era un’ipotesi pressoché inesplorata nella realtà italiana. Oggi due sperimentazioni randomizzate offrono un’importante prova

I deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali lanciano le loro proposte sulla governance della spesa farmaceutica. “Il nuovo balzo in avanti della spesa farmaceutica registrata dal rapporto Osmed era ampiamente previsto e prevedibile. – spiegano i parlamentari M5S – Si

Nel 2015 ogni italiano ha consumato in media 1,8 dosi di farmaci al giorno, per una spesa di 28,9 miliardi di euro, in forte crescita (+8,6%) rispetto all’anno precedente. Lo afferma il rapporto Osmed dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) presentato

Tempi dei pagamenti più veloci e payback farmaceutico. Queste le norme in materia di spesa sanitaria sui cui il Consiglio dei Ministri ha dato ieri il via libera. 1.Tempestività nei pagamenti: si prevedono misure volte ad accelerare i procedimenti amministrativi

(Reuters Health) – Per l’edema maculare diabetico (DME), i farmaci anti-VEGF aflibercept e ranibizumab non rappresentano un’opzione costo-efficacia rispetto al bevacizumab, a meno che i loro prezzi non diminuiscano sostanzialmente. Questa la conclusione di un recente studio clinico randomizzato di

La Sifac, Società Italiana di Farmacia Clinica, ha presentato a Cagliari i primi risultati del progetto di ricerca sulla prescrizione in Italia dei farmaci equivalenti, condotto in collaborazione con il Master Internazionale in Clinical Pharmacy. La ricerca è nata con

L’Italia e’ seconda solo alla Gran Bretagna per i tempi medi totali che intercorrono tra l’autorizzazione del medicinale e la sua disponibilita’ sul territorio nazionale. Lo afferma l’Aifa sul proprio sito, citando i dati  IMS Health riferiti all’anno 2014.  Ad