Abbott Labs: soffre il cardiovascolare, Q3 sotto le stime

Abbott Labs: soffre il cardiovascolare, Q3 sotto le stime
Condividi:
Share

(Reuters Health) – Le buone prestazioni della BU diabete non sono riuscite a compensare la debole performance dei medical device cardiovascolari. E così Abbott Laboratories non ha raggiunto le stime di Wall Street per il Q3, come dichiarato dalla stessa azienda ieri.

Un aumento del 63% delle vendite di FreeStyle Libre ha determinato entrate migliori del previsto nel campo del diabete, che ha totalizzato 665 milioni di dollari rispetto a 645 milioni di dollari stimati da alcuni analisti.

Questo dispositivo aiuta i diabetici a monitorare i livelli di glucosio nel sangue senza dover usare le lancette pungidito e l’azienda è in attesa dell’ok della FDA per la versione di prossima generazione, FreeStyle Libre 2.0.

Il business cardiovascolare, tra i cui prodotti di punta figura MitraClip, ha fatto registrare vendite per 2,4 miliardi di dollari, sotto le stime che lo accreditavano a 2,44 miliardi. MitraClip ha comunque realizzato una buona performance, balzando del 30% a 176 milioni di dollari.

Abbott ha dunque ridotto gli utili per azione del 2019 da 3,23 – 3,25 dollari a 3,21 – 3,27 dollari. L’utile netto è salito a 960 milioni di dollari, pari a 53 centesimi per azione, rispetto ai 563 milioni di dollari, o 32 centesimi per azione, dell’anno precedente.

Infine, le vendite nette sono aumentate del 5,5% a 8,08 miliardi di dollari, poco sotto la stima media degli analisti, di 8,10 miliardi di dollari.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*