La sfida del futuro: somministrare i farmaci a casa del paziente

Passato il momento dell’emergenza più stringente, l’intero comparto sanitario si sta riorganizzando per far fronte alle sfide che la pandemia ha messo sul tavolo. Il farmaco è una parte centrale di questo processo e negli ultimi mesi sono stati avviati molti confronti tecnici su come si dovranno trasformare i modelli organizzativi. Tra le priorità evidenziate anche dal Pnrr c’è quella…

Leggi

Bpco, serve una migliore comunicazione con i pazienti e tra specialisti

Si stima che la broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) interessi circa 6 milioni di persone in Italia. Si tratta di una patologia che riduce la funzionalità respiratoria e il cui principale fattore di rischio è il fumo (cui si aggiungono fattori ambientali come l’inquinamento). Si tratta di una malattia cronica che secondo gli esperti è ampiamente sotto-diagnosticata e nella quale l’aderenza…

Leggi

Come declinare il Pnrr nella pratica?

Da una parte il Pnrr pone sfide entusiasmanti, dall’altra presenta anche una serie di incognite. In queste settimane il dibattito per quel che riguarda il ruolo dei professionisti e le interazioni tra loro è intenso: oltre alle nuove strutture territoriali, infatti, si dovranno costruire nuovi modi di collaborazione all’interno del Ssn. Nell’ultimo Sanitalk del 2021. “Dal Pnrr alla sanità reale.…

Leggi

Governance farmaceutica: va rivisto il modello organizzativo

L’emergenza sanitaria ha costretto le Regioni ad affrontare una situazione del tutto nuova che ha coinvolto anche i servizi farmaceutici, chiamati a uno sforzo eccezionale. Ora, passata la fase più dura, è il momento di ragionare sulle necessità emerse e elaborare nuove strategie. Il Pnrr ha posto l’asticella molto in alto sul piano organizzativo, puntando a un cambio di paradigma…

Leggi

Sanitalk, come ripartire dopo gli insegnamenti del Covid

Quali insegnamenti possiamo trarre dal periodo pandemico? E cosa ha cambiato il Covid-19 nell’organizzazione del Sistema sanitario nazionale? Sono queste le domande da cui è partito il Sanitalk di ottobre organizzato in seno al congresso Anmdo 2021 (l’Associazione nazionale dei medici delle direzioni ospedaliere), che quest’anno si è tenuto a Bologna. In apertura Domenico Mantoan, direttore generale Agenas, ha tenuto…

Leggi

SaniTalk: l’approccio “One Health in sanità”, una sfida per il management

Da qualche anno in medicina si è capita l’importanza di team multidisciplinari, che possano occuparsi della presa in carico del paziente a 360°. Esiste un approccio che va oltre e abbraccia, oltre alla salute umana, anche quella animale e l’ambiente. È il cosiddetto “One Health”, ovvero quello basato sulla consapevolezza che viviamo tutti sullo stesso pianeta e che la modifica…

Leggi

Linfomi: l’innovazione c’è, ora bisogna saperla usare bene e coinvolgere di più i pazienti

I linfomi hanno un’incidenza di circa 20 casi ogni 100.000 abitanti e costituiscono il 4-5% di tutti i tipi di cancro. Si tratta del tumore ematologico più frequente, che si colloca subito dopo i cosiddetti big killer (cancro al polmone, al colon, alla mammella, alla prostata…). L’impatto della malattia sul Servizio sanitario nazionale è importante per il numero di persone…

Leggi

SaniTalk: Quale futuro per il management e per la sanità?

Rapporto ospedale territorio, ruolo del middle management sanitario, digitalizzazione, capillarità delle cure. Sono questi alcuni dei temi toccati durante l’ultimo Sanitalk, che ha visto un parterre tutto al femminile. A sei mesi dal suo debutto, Sanitalk è infatti tornato a parlare del futuro del management in sanità, con l’intenzione di aggiornare la situazione con i cambiamenti che ci sono stati…

Leggi

Asma grave, una patologia “invisibile” che va affrontata a livello nazionale

Sono oltre 3 milioni gli italiani che soffrono di asma. Di questi, il 5-10% è affetto da asma grave, una percentuale che da sola consuma oltre metà della spesa disponibile per l’intera patologia. Si tratta di una malattia cronica sottodiagnosticata e di cui spesso lo stesso paziente ha scarsa consapevolezza con il rischio di una conseguente inadeguata gestione della malattia.…

Leggi

Digital transformation, una sfida prima di tutto culturale

Quando si parla di digital transformation si pensa immediatamente all’adozione di tecnologie digitali per trasformare servizi e imprese, utilizzando nuove soluzioni digitali invece dei processi tradizionali e aumentando l’efficienza tramite l’automazione, l’innovazione e la creatività. In realtà questo non basta senza un cambiamento più profondo, che interessa gli aspetti organizzativi e quelli delle relazioni tra le persone. Insomma: una trasformazione…

Leggi

Servier Italia, l’importanza delle polypill nelle malattie cardiovascolari

Aumentare l’aderenza dei pazienti con malattie cardiovascolari grazie all’assunzione di combinazioni fisse di farmaci. È questa la scommessa delle polypill, singole compresse che contengono più principi attivi in grado di controllare diversi fattori di rischio cardiovascolare, come l’ipertensione e la dislipidemia. Per capire quale sia il loro valore nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, un panel di 11 esperti multidisciplinari italiani…

Leggi

Roche, l’immunoterapia sarà centrale nei prossimi anni

Qual è stato l’impatto della pandemia da Covid-19 sui trial clinici oncologici e nel trattamento dei pazienti e cosa potrà fare l’immunoterapia oncologica entro il 2030? Se ne è discusso durante il panel virtuale “Cancer Immunotherapy: a vision of future” organizzato da Roche. “In questo periodo sono state due le nostre priorità – ha esordito James Spicer, professore di Exmerimental…

Leggi

Doxa Pharma e Janssen Italia: gli italiani chiedono una sanità più vicina

Una sanità più vicina (anche fisicamente) ai cittadini, più digitale e maggiormente uniforme sul territorio nazionale. Sono questi i bisogni principali emersi da un’indagine realizzata da Doxa Pharma con Janssen Italia, l’azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson. Il Servizio sanitario universalistico, comunque, resta un punto fermo: è apprezzato dall’86% degli italiani, che tuttavia richiedono un intervento immediato nella prenotazione…

Leggi

ViiV Healthcare, una survey per conoscere i bisogni del paziente Hiv

Oggi l’Hiv fa meno paura e la terapia antiretrovirale funziona. Ma quali sono i bisogni dei pazienti e come si può migliorare ancora di più la loro qualità di vita? Lo studio trasversale internazionale Positive Perspective 2, i cui risultati italiani sono stati presentati al congresso Icar 2020, nasce dalla volontà di ascoltare chi convive con il virus. Il lavoro…

Leggi

Viiv Healthcare: combo dolutegravir/lamivudina efficace a 3 anni in pazienti naive

Buone notizie dal congresso Hiv di Glasgow per il regime a due farmaci (2Dr) composto da dolutegravir e lamivudina: sono stati presentati i risultati di alcuni studi che confermano l’efficacia, la sicurezza e la soppressione virale a lungo termine non inferiori al regime a 3 farmaci. Tra i risultati più attesi, quelli a tre anni degli studi di fase III…

Leggi

GSK: Asma severo, arriva in Italia la penna per l’autosomministrazione di mepolizumab

Gli asmatici da oggi hanno un’arma in più a propria disposizione per aumentare la qualità della loro vita. Si tratta di una penna per l’autosomministrazione di mepolizumab, l’anticorpo monoclonale indicato nella forma eosinofilica della malattia. Un dispositivo che permette al paziente di autoinfondersi una volta ogni 4 settimane, direttamente a casa propria e senza doversi recare in ospedale. “Un passo…

Leggi


SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022