Zimmer acquisisce MedTech e debutta nella chirurgia robotica

20 luglio, 2016 nessun commento


Zimmer Biomet entra nel campo della chirurgia robotica con l’acquisizione del gruppo francese Medtech. L’azienda avrebbe concordato l’acquisto di 1.4 milioni di azioni, pari al 58,7% del capitale, pagando ogni azione 55 dollari. L’ultima parola sull’accordo, spetterà ora all’agenzia antitrust francese.

Da Wall Street gli analisti stimano che l’azienda americana, leader nell’ortopedia, possa avere una disponibilità cash di 5 miliardi di dollari da usare nell’arco dei prossimi anni.

L’accordo con Medtech, e il conseguente ingresso nel campo della chirurgia robotica, metterà Zimmer di fronte ad altri player già presenti sul mercato, tra cui Intuitive Surgical e Stryker.

Ipotesi e piani di partnership coinvolgono anche J&J e Alphabet, che stanno pianficando il loro ingresso nel settore dando vita ad una nuova piattaforma assistita per la chirurgia robotica. 20,3 milioni di dollari è la somma di finanziamento per sviluppare questa tecnologia da parte del Cambridge Medical Robotics.

Il prortfolio prodotti di Medtech comprende 2 robot per procedure chirurgiche minimamente invasive sul cervello e sulla spina dorsale. Negli Stati Uniti ROSA brain è stato approvato nel 2009, mentre ROSA spine nel 2014.

Sono ampie le aspettative che l’azienda francese, e i suoi investitori, ripongono nell’accordo con Zimmer che a giugno ha acquisito la LDR Holding,  presente nel settore della chirurgia spinale con Mobi-C CDR, il primo device approvato dall’FDA per il trattamento del primo e del secondo livello delle lesioni adiacenti ai dischi cervicali.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*