Valeant, dismissioni in vista?

13 giugno, 2016 nessun commento


Sembra che Valeant stia valutando la cessione di Amoun Pharma. A sostenerlo fonti di Bloomberg secondo le quali la casa farmaceutica egiziana, che Valeant aveva acquistato nel luglio 2015 per 800 milioni di dollari, potrebbe essere presto acquisita da altre pharma interessate al mercato medio-orientale.

Alla base della scelta l’esigenza della Valeant di raccogliere denaro per tamponare il debito a catena che si è creato negli anni.

Secondo la nota potrebbero essere interessati ad un managment buyout anche i dirigenti attuali di Amoun, con l’aiuto di investitori finanziari.

E Amoun non è l’unica risorsa nei mercati emergenti che Valeant può cedere, a parere di Bloomberg. Sotto la lente anche alcuni dei suoi ops in America Latina, una regione che -secondo quanto ha riportato il CFO Robert Rosiello agli investitori all’inizio di questa settimana –  “vede una buona e continua crescita”.

Ma non riguardano solo le risorse dei mercati emergenti, secondo le voci, le possibili vendite su cui Valeant sta ragionando: Obagi Medical Products, Provenge, Isuprel e Nitropress sembrano in bilico.

Il CEO Joseph Papa, in occasione della conference call Q1 dell’azienda ha sottolineato che “se Valeant può ridurre il suo debito e contemporaneamente anche la complessità delle sue attività, abbiamo un problema in meno di cui preoccuparci”. Tuttavia, come recentemente sottolineato da Papa al Global Healthcare Conference UBS: “le vendite di alcune attività non sono necessariamente essenziali per rientrare in pista”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*