Takeda mette le mani su TiGenix per trattamento con cellule staminali

9 gennaio, 2018 nessun commento


Con 520 milioni di euro cash Takeda sarebbe pronta ad acquistare l’azienda biotech belga TiGenix. Con l’operazione, la società farmaceutica giapponese punta in realtà a Cx601, un trattamento a base di cellule staminali per le fistole perianali caratteristiche della malattia di Crohn. E l’approvazione in Europa potrebbe arrivare nella prima metà di quest’anno. Proprio il mese scorso, infatti, il gruppo di revisione dei farmaci dell’EMA ha raccomandato l’ok al trattamento. Proprio questo parere positivo avrebbe spinto l’azienda giapponese a proporre l’acquisizione. Takeda, comunque, ha messo le mani avanti e l’accordo proseguirà solo se l’autorità regolatoria europea darà l’ok a Cx601. Per quanto riguarda il mercato USA, l’azienda giapponese, già nel 2016, si era assicurata i diritti di Cx601 a fronte di un pagamento di 25 milioni di euro.Nel trial clinico di fase III eseguito per chiedere l’approvazione della terapia in Europa, TiGenix ha arruolato 289 pazienti che non avevano avuto alcun beneficio dalle attuali terapie in uso, come Remicade, di Johnson & Johnson. La metà dei partecipanti alla sperimentazione è andata incontro a remissione della malattia, rispetto a circa un terzo delle persone nel gruppo placebo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*