Johnson & johnson

Concorrenza dei biosimilari al blockbuster Remicade, aumento delle azioni giudiziarie contro il Baby Powder. Un periodo complesso, quello di Johnson & Johnson, che tuttavia non preoccupa più di tanto i top manager della pharma del New Jersey. Le previsioni per

(Reuters Health) – Johnson & Johnson e Imerys Talc America, un’unità di Imerys SA, devono pagare 117 milioni di dollari a titolo di risarcimento per danni in un caso che coinvolge un uomo che ha affermato di aver sviluppato un

Il fatto che il CEO di Johnson & Johnson, Alex Gorsky, abbia ottenuto nel 2017 un aumento non è poi così sorprendente. Dopotutto, il suo pacchetto retributivo è aumentato poco a poco negli ultimi anni. I suoi premi sono aumentati

In occasione della 67a Sessione Scientifica Annuale dell’American College of Cardiology, J&J ha annunciato i risultati di un nuovo studio che dimostra come, rispetto alla sola aspirina, Xarelto riduca del 43% l’incidenza dei problemi più gravi agli arti nei pazienti

I farmaci contro il diabete SGLT2 continuano a stupire riguardo ai benefici sul cuore. Nel corso della 67esima Annual Scientific Session dell’American College of Cardiology, sono stati llustrati i real data di oltre 400.000 pazienti affetti da diabete di tipo

(Reuters Health) – La Food and Drug Administration ha approvato Erleada (apalutamide) di Johnson & Johnson per l’utilizzo in pazienti affetti da cancro alla prostata non metastatizzato ma in continua a crescita nonostante la terapia ormonale. Il farmaco è il

Johnson & Johnson non spenderà i miliardi che stanno per rientrare dall’estero per l’acquisto della BU Consumer di Pfizer. La casa farmaceutica del New Jersey ha infatti confermato di aver abbandonato la gara per aggiudicarsi l’ambita Business Unit.  J &

(Reuters Health) – Johnson & Johnson pronta a pagare debiti per 13,6 miliardi di dollari e a far rientrare capitale dall’estero negli USA, da investire in operazioni interne. È l’effetto della riforma fiscale voluta da Trump, che, secondo il CFO

(Reuters Health) -Un tribunale amministrativo degli Stati Uniti ha invalidato un brevetto di Johnson & Johnson relativo a Zytiga. Il Patent Trial and Appeal Board ha dichiarato che il brevetto di Johnson & Johnson relativo al metodo di somministrazione di

(Reuters Health) – Alcune pharma cinesi sono interessate al business del diabete di Johnson & Johnson e si starebbero muovendo  per cercare un accordo dal potenziale valore di 4 miliardi di dollari. Già lo scorso anno, proprio nel mese di gennaio, il quartier

Imbruvica (Janssen/Johnson & Johnson) farmaco contro il linfoma mantellare (MCL), ha ottenuto la raccomandazione del NICE per il rimborso da parte del National Health System britannico, ribaltando una decisione contraria precedente. Ma ci sono delle condizioni: Imbruvica può essere impiegato unicamente

È un A-plus per Johnson & Johnson e Sanofi. La classifica annuale “Good Pharma Scorecard -” realizzata dalla società di bioetica e analisi Bioethics International – ha assegnato a entrambe le case farmaceutiche il punteggio pieno (100%) per la trasparenza

Subito dopo i test del vaccino contro l’HIV fatti su larga scala nel mondo per diversi anni, Johnson & Johnson e i suoi partner hanno cominciato gli studi per valutare l’efficacia del loro promettente vaccino “mosaico” denominato Imbokodo. Lo studio

I dati real world della pratica clinica hanno mostrato l’efficacia dei farmaci inibitori del SGLT2 contro il diabete potevano nella riduzione dei ricoveri per insufficienza cardiaca e delle morti per tutte le cause. Ora, una nuova analisi mostra che possono anche ridurre

(Reuters Health) – Il farmaco contro il mieloma multiplo di Johnson & Johnson, Darzalex, in aggiunta a un regime terapeutico standard, ha ridotto del 50% il rischio di progressione della malattia o di decesso rispetto alla sola terapia standard in

(Reuters Health) – Stelara (ustekinumab), farmaco messo a punto da Johnson & Johnson contro la psoriasi a placche, ha mostrato la capacità di ridurre l’attività della malattia nei pazienti affetti da lupus sistemico. È quanto emerge da uno studio di