COVID-19, Ce: accordo di appalto congiunto per anticorpi Eli Lilly

(Reuters) – La Commissione europea ha firmato un contratto di appalto congiunto con Eli Lilly per la fornitura del trattamento anti COVID-19 basato su anticorpi monoclonali. Lo ha reso noto martedì in una comunicazione l’organo esecutivo dell’UE. Il trattamento è in fase di revisione da parte dell’Agenzia europea per i medicinali. 18 paesi dell’UE hanno firmato l’appalto congiunto per l’acquisto…

Leggi

COVID-19: Governo USA acquista dosi aggiuntive della terapia a base di anticorpi di Eli Lilly

(Reuters) – Con le infezioni da coronavirus che aumentano a causa della variante Delta a rapida diffusione, Eli Lilly ha annunciato che gli Stati Uniti hanno acquistato 388 mila dosi aggiuntive della sua terapia a base di anticorpi contro il COVID-19 etesevimab. La notizia arriva dopo che Regeneron ha a sua volta annunciato che il governo americano è in procinto…

Leggi

Lilly si prepara per le Olimpiadi pubblicizzando Trulicity, Emgality e Verzenio con atleti del Team USA

In attesa che i Giochi Olimpici di Tokyo abbiano inizio – la cerimonia di apertura si terrà il 23 luglio – Eli Lilly e gli atleti del Team USA sponsorizzati dall’azienda compaiono in tv e sul web con video pubblicitari dei farmaci prodotti dalla pharma statunitense. Gli atleti americani olimpici e paralimpici supportati da Lilly compaiono infatti negli spot televisivi…

Leggi

Boehringer Ingelheim/Eli Lilly: da studio EMPEROR-Preserved conferme per l’efficacia di empagliflozin nella HFpEF

Lo studio EMPEROR-Preserved di Fase III ha raggiunto il suo endpoint primario, confermando empagliflozin come il primo e unico inibitore SGLT2 in grado di ridurre significativamente il rischio di morte cardiovascolare o di ospedalizzazione per insufficienza cardiaca nei pazienti adulti, con o senza diabete, affetti da insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata (HFpEF). Boehringer Ingelheim ed Eli Lilly hanno…

Leggi

Boehringer Ingelheim/Eli Lilly: ok CHMP a empagliflozin nello scompenso cardiaco a ridotta frazione di eiezione

Il Comitato per i Medicinali per Uso Umano dell’EMA ha espresso parere positivo raccomandando empagliflozin – di Boehringer Ingelheim ed Eli Lilly – per il trattamento di pazienti adulti con scompenso cardiaco cronico sintomatico a ridotta frazione di eiezione (HFrEF). Il parere positivo si basa sui risultati dello studio EMPEROR-Reduced in cui empagliflozin ha dimostrato una riduzione significativa del 25…

Leggi

COVID, Lilly: accordo con tre produttori per aumentare la fornitura di baricitinib in India

(Reuters) – Eli Lilly ha firmato accordi di licenza con tre produttori di farmaci generici indiani per aumentare la fornitura del suo farmaco contro l’artrite, baricitinib, usato per il trattamento di pazienti affetti da COVID-19. Questi accordi rafforzeranno l’arsenale di farmaci a disposizione dell’India per combattere la catastrofica seconda ondata pandemica che si è abbattuta sulla Nazione e che ha…

Leggi

Eli Lilly, Q1 sotto le aspettative.Taglio alle previsioni sugli utili 2021

(Reuters) – Con la domanda degli anticorpi contro il COVID-19 che è diminuita negli USA dopo il lancio dei vaccini, Eli Lilly ha annunciato di non aver centrato le aspettative sull’utile del primo trimestre dell’anno e ha deciso così di tagliare le previsioni per l’intero 2021. La terapia a base di un solo anticorpo di Eli Lilly non viene più…

Leggi

Eli Lilly partner delle Olimpiadi di Tokyo con atleti olimpici e paralimpici

Eli Lilly sponsorizzerà sette atleti che parteciperanno alle Olimpiadi di Tokyo, in programma dal 23 luglio all’8 agosto 2021, con l’obiettivo di sensibilizzare sul tema della salute e dell’importanza di screening e diagnosi precoce. I sette sportivi del team di Lilly sono testimoni di questi temi. Tra i membri del gruppo, infatti, ci sono una donna sopravvissuta a un tumore…

Leggi

COVID, Eli Lilly, Vir Biotechnology e GSK: bamlanivimab sperimentale con VIR-7831 riduce del 70% carica virale persistentemente alta

Eli Lilly, Vir Biotechnology e GlaxoSmithKline hanno annunciato oggi i dati principali dello studio di fase 2 BLAZE-4 ampliato che studia pazienti adulti a basso rischio con COVID-19 da lieve a moderato. I risultati hanno illustrato che bamlanivimab sperimentale (LY-CoV555) 700 mg, co-somministrato con VIR-7831 (noto anche come GSK4182136) 500 mg, ha dimostrato una riduzione relativa del 70% (p <0,001)…

Leggi

Eli Lilly: buoni risultati per donanemab nell’Alzheimer

(Reuters) – Il farmaco di Eli Lilly in sperimentazione contro la malattia di Alzheimer, donanemab, rallenta il tasso di declino dell’attività cognitiva e funzionale del 32% rispetto al placebo. Ad annunciarlo è stata la stessa aziende farmaceutica , che ha riportato i dati dalla sperimentazione in fase intermedia su un gruppo di pazienti in fase iniziale della malattia. Il candidato…

Leggi

Eli Lilly: accordo con Reigel per candidato contro malattie autoimmuni e infiammatorie

(Reuters) – Sulla base di un accordo che potrebbe arrivare fino a 960 milioni di dollari, Eli Lilly avrà la licenza mondiale esclusiva per il candidato di Rigel Pharmaceuticals in studio contro malattie autoimmuni e infiammatorie. Lo hanno annunciato congiuntamente le due aziende. Rigel riceverà una prima tranche in contati di 125 milioni di dollari, con la possibilità di arrivare…

Leggi

COVID-19, Eli Lilly: ok FDA a terapia a base di anticorpi

(Reuters) – Ok della FDA all’uso in emergenza della terapia combinata a base di anticorpi di Eli Lilly nel trattamento del COVID-19. La terapia comprende i due anticorpi bamlanivimab ed etesevimab e ha contribuito a ridurre del 70% il rischio di ricovero e di morte tra i pazienti con COVID-19, come mostrato dai dati di uno studio in fase avanzata…

Leggi

Covid, Eli Lilly: bamlanivimab ed etesevimab riducono ricoveri e morte del 70%

Nello studio di fase 3 BLAZE-1 bamlanivimab ed etesevimab di Eli Lilly hanno raggiunto l’endpoint primario riducendo significativamente i ricoveri e i decessi in pazienti ad alto rischio recentemente diagnosticati con COVID-19. In 1.035 pazienti presi in esame, ci sono stati 11 ricoveri (2,1%) nei pazienti che assumevano la terapia e 36 eventi (7,0%) nei pazienti che assumevano placebo, che…

Leggi

Eli Lilly: buoni risultati per donanemab nell’Alzheimer

(Reuters) – In uno studio di fase intermedia condotto su 272 pazienti, donanemab, farmaco di Eli Lilly, ha prodotto il rallentamento di circa un terzo del declino a livello cognitivo e funzionale della Malattia di Alzheimer nella fase iniziale del deterioramento mentale. Donanemab è un anticorpo progettato per rimuovere le formazioni di proteina beta amiloide dal cervello. In particolare, il…

Leggi

Eli Lilly, un mld di dollari per le terapie geniche

(Reuters) – Per rafforzare le sua presenza nel campo delle terapie geniche, usate per sviluppare trattamenti per malattie degenerative come il Parkinson, Eli Lilly ha annunciato la propria disponibilità a spendere circa un miliardo di dollari per acquisire Prevail Therapeutics. La pharma USA prevede entrate per il 2021 superiori alle stime medie degli analisti, sulla scia dell’aumento di circa 1-2…

Leggi

COVID-19, Eli-Lilly: ok FDA a combo baricitinib/remdesivir (Gilead)

(Reuters) – La FDA ha approvato l’uso in emergenza di baricitinib, farmaco contro l’artrite di Eli Lilly, in combinazione con l’antivirale remdesivir, di Gilead, per il trattamento dei pazienti affetti da COVID-19 sospetto o confermato da analisi di laboratorio. L’indicazione è per adulti e bambini di età superiore ai due anni ricoverati e che richiedono supporto di ossigeno. Baricitinib è…

Leggi