Eli Lilly

(Reuters Health) – In uno studio di fase 2 baricitinib (Eli Lilly e Incyte) ha mostrato, alla dose più elevata, superiorità rispetto al placebo nel trattamento della dermatite atopica, di grado da moderato a grave. Il risultato potrebbe rappresentare una

(Reuters Health) – Anche Eli Lilly entra con decisione nel mercato delle nuove terapie contro il cancro al seno. Con una riduzione del 46% del rischio di progressione della malattia, abemaciclib, farmaco dell’azienda statunitense, si mette sullo stesso piano dei

(Reuters Health) – Eli Lilly ha annunciatro giovedì  7 settembre che licenzierà circa l’8% dei dipendenti perchè la pharma, che ha subìto battute d’arresto nel corso dell’ultimo nello sviluppo di due potenziali farmaci blockbuster – baricitinib e solanezumab – sta

Grazie ai risultati del secondo quarter, che fanno registrare una crescita dell’8% ( pari a 5,8 milioni di dollari), Eli Lilly rinforza il suo ruolo di preminenza nel mercato diventando di fatto un competitor importante per Novartis e altre big-pharma.

Eli Lilly anticipa la battaglia di mercato per la produzione delle versioni unbranded di Cialis e annuncia un accordo con i produttori di generici per risolvere le controversie sul brevetto del farmaco, la cui scadenza è stata fissata al 27 settembre 2018.

(Reuters Health) – La Suprema Corte britannica ha stabilito che le versioni generiche del farmaco antitumorale top-selling Alimta (Eli Lilly), commercializzate da Actavis, infrangono i diritti del brevetto di Lilly nel Regno Unito e in Francia, Italia e Spagna. Alimta,

Eli Lilly e Purdue University, nello Stato dell’Indiana,  stanno lavorando a una nuova collaborazione di ricerca. L’accordo quinquennale, in base al quale Lilly dovrebbe versare 52 milioni di dollari, prevede la realizzazione di una serie di progetti, dalla fornitura di

(Reuters Health) –  Passo avanti per Hutchison China MediTech, società farmaceutica di Shanghai quotata a Londra, verso l’approvazione di  fruquintinib, una small molecule sviluppata in Cina. L’azienda, controllata dal gruppo Li Ka-shing’s CK Hutchison, ha annunciato che la FDA cinese ora

I risultati positivi, provenienti da 3 studi clinici di fase III, fanno avvicinare Eli Lilly al raggiungimento del suo obiettivo per il lancio di galcanezumab, l’inibitore in grado di combattere le emicranie ricorrenti e croniche. L’azienda ha reso pubblici i

La riduzione del 38% del rischio di morte per cause cardiovascolari legata all’assunzione dell’antidiabetico Jardiance, di Eli Lilly e Boehringer Ingelheim, non sarebbe dovuta all’effetto su profilo lipidico, pressione sanguigna e livelli di emoglobina HbA1c. A escludere questo meccanismo è

Con 55 milioni di dollari Eli Lilly ha preso da KeyBioscience i diritti a livello mondiale del farmaco in fase II di sperimentazione KBP-042, l’antidiabetico antagonista contemporaneamente del recettore dell’amilina e della calcitonina, più altri programmi di ricerca. KeyBioscence ha

Con i buoni risultati sulla sopravvivenza libera da progressione della malattia mostrati da Cyramza (ramucirumab) rispetto al placebo, Eli Lilly potrebbe avere la porta aperta alla FDA per chiedere l’ok all’utilizzo del farmaco nel trattamento del tumore della vescica. In

Apotex, Teva, Aurobindo e Glenmark sono le quattro aziende farmaceutiche che hanno avuto l’ok da parte della FDA a produrre generici del medicinale Strattera, di Eli Lilly, utilizzato nel trattamento della sindrome da disattenzione e iperattività (ADHD). L’approvazione è stata

(Reuters Health) – Risultati molto positivi per galcanezumab, il farmaco di Eli Lilly contro l’emicrania. E la richiesta all’FDA potrebbe arrivare prima della fine dell’anno. Venerdì scorso la casa farmaceutica statunitense ha comunicato i dati dello studio farmaco vs placebo. Nel trial  i pazienti

Un investimento di 215 milioni di dollari per espandere la capacità produttiva. Parte da qui la nuova strategia di Eli Lilly per lo sviluppo del suo attuale stabilimento di farmaci biologici in Irlanda. Il piano dovrebbe prendere il via nei

(Reuters Health) – Le azioni di Eli Lilly & Co hanno subito un rimbalzo notevole dopo la grande delusione della fine dell’anno scorso relativa al suo farmaco sperimentale contro l’Alzheimer. Infatti ha battuto i concorrenti grazie all’interesse degli investitori dovuto