Sandoz e la rivoluzione digitale

15 Maggio, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

Sandoz sta lavorando a una rivoluzione digitale. La società dei generici di Novartis sta adottando tecnologie digitali che riguardano la scoperta, lo sviluppo e la commercializzazione dei farmaci.

A guidare la spinta di questa trasformazione digitale in Nord America sono Carol Lynch, presidente di Sandoz U.S. e responsabile del Nord America, e Mike Fraser, VP strategy, innovation e analytics.

“Stiamo lavorando per utilizzare la tecnologia digitale ovunque sia possibile, ovvero nell’innovazione, nelle procedure e nella commercializzazione dei prodotti”, dice Lynch. “Questa operazione impiega una vasta gamma di tecnologie, dall’intelligenza artificiale all’automazione e alle terapie digitali”.

Le “terapie digitali” rappresentano una categoria emergente di trattamenti approvati dalla FDA che richiedono la prescrizione del medico. E, come ha osservato Fraser, queste non sono “solo app”.

La partnership di Sandoz con Pear Therapeutics, ad esempio, ha prodotto la prima terapia digitale approvata dalla FDA.

“Riteniamo che la prescrizione di terapie digitali stia per diventare una vera alternativa medica che utilizzerà tecnologie e software per migliorare i risultati per i pazienti e contribuire a ridurre i costi dell’assistenza sanitaria”, sottolinea Fraser.

Un aspetto molto importante offerta dalle terapie digitali è offerto riguarda dalla disponibilità dei dati, oltre ai feedback continui e in tempo reale.

I real data danno il polso dell’efficacia dei prodotti giorno per giorno, sia dal punto di vista dei pazienti, sia dei loro medici.

Sandoz non è ovviamente la sola casa farmaceutica a concentrarsi sulle terapie digitali; il mercato complessivo dovrebbe aumentare del 30% entro il 2023.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*