Revance: è arrivato il vero rivale del Botox?

14 dicembre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – “Revance Therapeutics Inc aspetterà a cercare partnership con i più grandi produttori di farmaci fino a quando non sarà più vicina l’approvazione normativa per il suo trattamento rivale di Botox”. Questa dichiarazione del CEO Dan Browne assomiglia a una dichiarazione di guerra al farmaco blockbuster di Allergan. La scorsa settimana Revance ha divulgato dati che dimostrano come il suo candidato RT002 abbia ridotto la gravità delle rughe per circa sei mesi, quasi il doppio dei 3-4 mesi ottenuti da Botox e altri trattamenti. La notizia ha trasmesso un brivido agli investitori che continuano a puntare forte su Botox e sulla sua strategia di sviluppo prevista da Allergan. A seguito di questa comunicazione, le azioni di Allergan sono crollate del 4% circa, toccando il valore nominale di 160,07 dollari, il più basso negli ultimi quattro anni. “Non stiamo cercando di costruire un’azienda da vendere, stiamo cercando di costruire una società reale con una sopravvivenza a lungo termine. La nostra aspettativa non è essere un followe, ma essere un leader”, ha detto Browne.

Botox, milestone da 15 anni
Botox è arrivato nel 2002 quando è stato approvato dagli enti regolatori statunitensi per il trattamento delle rughe glabellari, uelle rughe tra le sopracciglia che rendono le persone più vecchie e corrucciate. Da quell’anno è partita la concorrenza. Deshport di Galderma e Xeomin di Merz Pharma, non sono riusciti a eliminare Allergan da un mercato che cresce dell’8% circa all’anno e si prevede raggiungerà i 7 miliardi di dollari come valore complessivo. Ma forse l’arrivo del candidato di Revance potrebbe sparigliare le carte. Diversi analisti affermano che i risultati dei test su RT002 mostrano che potrebbe rivelarsi un’alternativa migliore rispetto alle attuali tossine a breve durata d’azione, riducendo significativamente le vendite di Botox., Browne ha rifiutato di commentare il probabile valore commerciale del trattamento, ma alcuni analisti hanno stimato che RT002 potrebbe accaparrarsi – entro il 2028 – il 20% del mercato complessivo mondiale e statunitense delle tossine botuliniche per un valore stimato di oltre 1 miliardo di dollari. Secco il commento del produttore del Botox. “Allergan si aspetta che la tossina di Revance non entri nel mercato fino a metà del 2020 e non crede che possa soddisfare la richiesta di una durata più lunga degli effetti”, ha detto il portavoce Mark Marmur.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*