Pfizer abbandona la ricerca su Alzheimer e Parkinson

8 gennaio, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Pfizer abbandona la ricerca relativa ad Alzheimer e Parkinson. Una ricerca sulla quale a oggi la pharma ha investito molto, giacché fa parte, insieme a GlaxoSmithKline ed Eli Lilly, del Dementia Discovery Fund, fondo promosso nel 2015 da gruppi industriali e governativi con l’obiettivo di sviluppare trattamenti contro l’Alzheimer. La scelta di Pfizer porterà alla soppressione di 300 posti di lavoro nelle sedi di Andover e Cambridge, Massachusetts, e di Groton, nel Connecticut. Le risorse economiche destinate finora a questi programmi verranno redistribuite in altri settori. Ma gli investimenti in progetti di ricerca sulle neuroscienze non verranno del tutto abbandonati. Pfizer ha annunciato che lancerà un nuovo fondo di capital venture per investire nelle neuroscienze. Una comunicazione in tal senso dovrebbe essere fatta in occasione del meeting sulla sanità di JP Morgan, in corso da oggi all’11 gennaio a San Francisco.”Il nostro obiettivo è quello di concentrarci sui settori in cui la nostra pipeline e la nostra competenza scientifica sono più forti”, fa sapere Pfizer in un comunicato. Già nel 2012 Pfizer e Johnson & Johnson avevano interrotto i lavori su bapineuzumab, che – negli studi di fase II – si era  dimostrato inefficace nei i pazienti con Alzheimer da lieve a moderato.

 

Fonte: Reuters Health News

Reuters Staff

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*