Novo Nordisk, i programmi del CEO Jorgensen

Novo Nordisk, i programmi del CEO Jorgensen
Condividi:
Share

Novo Nordisk ha un nuovo, grande obiettivo: espandersi oltre l’ambito del diabete. Il CEO Lars Fruergaard Jørgensen lo ha spiegato nei giorni scorsi nel corso di un incontro con gli investitori.

“Riteniamo che investendo in una continua innovazione, possiamo rendere questo mercato utile per la nostra crescita”, ha dichirato Jørgensen.

Quando tre anni fa il manager ha preso le redini della pharma danese ha deciso di cambiare la focalizzazione e la cultura dell’azienda per riconquistare quote di mercato e spingere sull’acceleratore dell’innovazione. Assumendo più rischi.

Come primo passo in questa direzione, Novo Nordisk vuole fare meglio nel settore dell’obesità nel quale è presente con Saxenda e sta lavorando su farmaci specifici in un centro di ricerca e sviluppo a Seattle.

Per quanto riguarda gli altri settori, l’azienda ha stanziato 225 milioni di dollari in un accordo con Dicerna per testare la piattaforma RNAi dell’azienda contro malattie metaboliche e correlate al fegato, tra cui la steatoepatite non alcolica (NASH), il diabete di tipo 2 e l’obesità.

La scorsa estate, inoltre, ha siglato una collaborazione con la tedesca Evotec relativa a farmaci a piccole molecole per il trattamento di diabete, malattie renali, NASH e malattie cardiovascolari.

Sono rosee anche le aspettative finanziarie del 2019 e, guardando ai futuri investitori, il management anche lanciato una serie di iniziative strategiche per il 2025.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*