Novartis: accordo con Amazon per ridisegnare la logistica

Condividi:
Share

Non molto tempo dopo aver annunciato una vasta collaborazione con Microsoft per portare strumenti di intelligenza artificiale in tutti i suoi dipartimenti di ricerca e sviluppo, Novartis sta ora collaborando con la gigantesca divisione di cloud computing di Amazon per revisionare le sue attività di produzione, fornitura e business.

La nuova collaborazione pluriennale stretta con Amazon Web Services è in linea con le direttive della casa farmaceutica di adottare la tecnologia digitale e di integrarla nella sua pipeline di prodotti.

AWS mira a fornire alla società una piattaforma di analisi dei dati, compresi i servizi di intelligenza artificiale e machine learning, nonché “Insight Center” basati su cloud che forniranno dati in tempo reale al personale incaricato delle operazioni tecniche globali di Novartis.

Questi centri si concentreranno sul monitoraggio delle linee di produzione, sulla previsione di potenziali problemi di qualità e sull’inventario. Novartis spera che ciò consentirà di ottenere nuovi modelli di produzione di medicinali ottimizzati e personalizzati come Zolgensma e Kymriah.

La scorsa settimana la società ha aperto una nuova struttura per la produzione di terapia genica e cellulare a Stein, in Svizzera, ottenendo in questo modo una base operativa europea per terapie su misura.

In precedenza, Novartis doveva fare affidamento su trasporti aerei attraverso l’Atlantico per servire i pazienti nel continente, essendo situata nel New Jersey (USA) la sua unica struttura produttiva di Kymriah.

Novartis prevede inoltre di utilizzare AWS per migliorare i controlli di produzione digitalizzando immagini di siti e monitorando singoli articoli per individuare potenziali rischi o ritardi.

“C’è molto che possiamo imparare dal team AWS. La produzione è un ottimo punto di partenza ma desideriamo anche esplorare in quali altri settori possiamo applicare questa tecnologia”, dice Bertrand Bodson, Chief Digital Officer di Novartis.

 

Notizie correlate

Lascia un commento