Novartis: accordo con AbCellera per nuovi anticorpi

Condividi:
Share

Novartis ha stretto un accordo con AbCellera per studiare nuovi anticorpi, fissando un massimo di 10 obiettivi.

L’attività di AbCellera si basa su una piattaforma che valuta le risposte immunitarie per trovare anticorpi di derivazione naturale.

AbCellera, con sede a Vancouver, ritiene che la capacità del suo metodo di screening dia alla piattaforma un vantaggio rispetto agli altri metodi.

“In questo modo gli sviluppatori di farmaci come Novartis possono iniziare avendo a disposizione molti anticorpi di alta qualità – dice il CEO di AbCellera, Carl Hansen – con un vantaggio competitivo che deriva da tempi di sviluppo più brevi, potenza più elevata e una maggiore capacità di sviluppo”.

AbCellera è riuscita a raccogliere, negli ultimi anni, 10 milioni di dollari con un finanziamento di serie A e ha stretto accordi con una serie di importanti aziende farmaceutiche e biotecnologiche, come MSD, GSK, Teva e Pfizer.

Nell’ambito dell’accordo con Novartis, AbCellera applicherà sua tecnologia a un massimo di 10 obiettivi scelti dalla pharma di Basilea, che, in cambio, effettuerà pagamenti in anticipo e finanzierà la ricerca. Nessuna delle parti ha rivelato le cifre dell’accordo.

Notizie correlate

Lascia un commento