MSD: Keytruda raggiunge obiettivo anche nel tumore dell’esofago

15 novembre, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Con un prolungamento della sopravvivenza tra i pazienti con tumore esofageo avanzato o con cancro della giunzione esofagogastrica, Keytruda di MSD ha raggiunto l’obiettivo principale della sperimentazione di fase III KEYNOTE-181. A dichiararlo è stata ieri la stessa azienda americana, che presenterà i risultati completi prossimamente.

Messo a confronto con la chemioterapia, il farmaco di MSD ha mostrato benefici nei pazienti i cui tumori esprimono elevati livelli di PD-L1 e che hanno un Combined Positive Score di o maggiore di1 0. “È il sesto tipo di tumore in cui Keytruda mostra un beneficio a livello di sopravvivenza ed è la prima volta che un obiettivo simile viene raggiunto in questa popolazione di pazienti”, ha dichiarato Roy Baynes, direttore medico di MSD.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*