Merck: per Keytruda futuro anche nelle combo. Attivi oltre 360 studi clinici

26 ottobre, 2016 nessun commento


Keytruda è sempre più la punta di diamante di Merck. L’approvazione da parte dell’FDA come trattamento di prima linea per il cancro al polmone non a piccole cellule sembra essere solo la prima tappa di una strategia ben più ampia. L’azienda farmaceutica crede molto nella combo Keytruda- chemioterapia. Sono oltre 200 gli studi di combinazione in corso e più di 30 i tipi di tumore sui quali si sta testando l’efficacia del farmaco. Complessivamente, l’inibitore del PD-1 è coinvolto in 30 studi di registrazione su 22 tipi diversi di tumori maligni e in totale, tra terapie combinate e monoterapie, è valutato in oltre 360 studi clinici. “Vi è ragione di credere che le combinazioni di agenti tradizionali chemioterapici e Keytruda forniranno risposte di qualità superiori nei pazienti con  cancro del polmone” ha detto Roger Perlmutter, presidente di Merck. “Ulteriori studi di conferma, tra cui i nostri KEYNOTE-189 e Keynote-407 studi, sono già in corso.”

Efficacia nell’immunoterapia
Keytruda ha attualmente solo una quota di mercato del 10% in seconda linea per NSCLC negli Stati Uniti, ma ci si aspetta che, con l’approvazione come trattamento di prima linea, conoscerà una forte crescita. Il farmaco ha venduto per 356 milioni di dollari nel terzo trimestre, con un incremento del 124% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. La maggior parte della quota di mercato di Keytruda è rappresentata da pazienti che esprimono PD-L1, e il test per indivuduare questi pazienti è sempre più richiesto.”Circa il 60% dei medici americani sta richiedendo i test per PD-L1.” ha aggiunto Perlmutter. Keytruda, inoltre, ha già fornito evidenze nell’ambito immunoterapico, in particolare con il vaccino T-vec di Amgen e l’inibitore IDO di Incyte. “Con agenti quali T-Vec, c’è un’impressionante prova di attività”, ha osservato Perlmutter. Per quanto riguarda Incyte, il suo inibitore IDO1 è in uno studio di fase III sul melanoma avanzato o metastatico in combinazione con Keytruda e i dati sono attesi nel 2018.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*