Mattarella: “Stop ad affermazioni sconsiderate su vaccini”

24 ottobre, 2016 nessun commento


In occasione della Giornata Nazionale per la Ricerca sul Cancro, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è intervenuto sul fenomeno del calo delle vaccinazioni in Italia. “Occorre contrastare con decisione gravi involuzioni, come accade, ad esempio, quando vengono messe in discussione, sulla base di sconsiderate affermazioni, prive di fondamento, vaccinazioni essenziali per estirpare malattie pericolose e per evitare il ritorno di altre, debellate negli anni passati – ha detto il Capo dello Stato – Lo stesso contrasto va posto quando, con scelte causate soltanto da ignoranza, si negano a figli o altri familiari cure indispensabili. O ancora quando ci si affida a guaritori, o a tecniche di cui è dimostrata scientificamente l’inutilità”.

Il Quirinale ha ospitato la cerimonia della Giornata, cui hanno preso parte corso della quale il Direttore generale dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, Niccolò Contucci a nome del Presidente AIRC, Pier Giuseppe Torrani, il Direttore Scientifico AIRC, Federico Caligaris Cappio, il Direttore dell’Unità Sviluppo Terapie Innovative al San Martino – Istituto Tumori di Genova e ricercatrice AIRC, Lucia Del Mastro e il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Nel corso dell’evento il Presidente Mattarella ha consegnato il Premio Speciale AIRC “Credere nella Ricerca” a Pippo Baudo e alla Fondazione Cariplo, e il Premio FIRC “Guido Venosta 2016” al prof. Francesco Lo Coco, Ordinario di Ematologia presso l’Università degli Studi di Tor Vergata. Erano presenti il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, il Presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi, il Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, Emilia Grazia De Biasi, il Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, Mario Marazziti, rappresentanti del mondo politico, della ricerca, dell’università e dell’imprenditoria.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*