Mario Melazzini sarà il nuovo Direttore generale dell’Aifa

19 ottobre, 2016 nessun commento


Sarà Mario Melazzini, attuale presidente dell’Aifa a subentrare a Luca Pani nell’incarico di direttore generale dell’Agenzia. L’accelerazione nella nomina, che per essere operativa richiede un passaggio, non vincolante, in Stato Regioni (probabilmente già domani), è dovuta alla scelta di Pani di anticipare le sue dimissioni prima della fine del suo mandato, che era prevista per il prossimo 16 novembre.

La scelta di Melazzini è stata resa nota oggi dal ministro Lorenzin, che l’ha comunicata alle Regioni in vista della prossima conferenza Stato Regioni di domani. Nessuna indicazione al momento, invece, su chi sarà il nuovo presidente, anch’egli di designazione ministeriale ma in questo caso con parere vincolante della Stato Regioni.

Mario Melazzini, è medico, specialista in Ematologia generale Clinica e Laboratorio; ricercatore in ambito onco-ematologico.
È stato Direttore del DH Oncologico dell’Istituto di Pavia della Fondazione Salvatore Maugeri I.R.C.C.S; Direttore dell’Istituto di Milano della Fondazione Salvatore Maugeri I.R.C.C.S; Professore a contratto dell’Università degli Studi di Pavia – Facoltà di Medicina e Chirurgia; Direttore della S.C. Continuità assistenziale ospedale-territorio Azienda Ospedaliera – Ospedale Niguarda Ca’ Granda Milano; Direttore  Programmazione Sanitaria e Sviluppo Piani di Regione Lombardia.

Nel 2003 gli è stata diagnosticata la Sclerosi Laterale Amiotrofica.

E’ stato Assessore alla Sanità, Assessore alle Attività produttive, ricerca e innovazione, Assessore all’Università, Ricerca e Open Innovation di Regione Lombardia. È Membro del Comitato Tecnico Sanitario del Ministero della Salute e Presidente della Commissione per la Ricerca Sanitaria del Ministero della Salute, Sezione C).

E’ Presidente di Fondazione Aurora Onlus per il Centro Clinico Nemo Sud presso l’Azienda Ospedaliera universitaria Policlinico ‘G. Martino’ di Messina e Direttore Scientifico del Centro Clinico NeMo di Fondazione Serena Onlus presso l’Azienda Ospedaliera Niguarda di Milano. E’ stato Presidente della Commissione Ministeriale sulle Malattie Neuromuscolari presso il Ministero della Salute con attività di organizzazione e coordinamento e Membro del Gruppo di lavoro sulla Riabilitazione con il compito di aggiornare, in collaborazione con le Regioni, le linee guida per le attività di riabilitazione, presso il Ministero della Salute.

E’ stato Coordinatore e Responsabile Scientifico del Gruppo di Approfondimento Tecnico per le Politiche per le Persone con Disabilità, della Regione Lombardia. E’ stato  Presidente Nazionale sia di AISLA Onlus (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) che di AriSLA Fondazione italiana per la ricerca sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica.  E’ stato inoltre Segretario Nazionale FISH (Federazione Italiana superamento Handicap). Ha pubblicato numerosi articoli di carattere scientifico ed è autore di diversi libri legati alla sua esperienza di medico e paziente.

I commenti raccolti da Quotidiano Sanità

spacer M5S: “Lorenzin boccia trasparenza, Ncd brinda a lottizzazione”   spacer Corti (Fimmg Lombardia): “Buona notizia la nomina di Melazzini”   spacer Fofi: “I farmacisti italiani ringraziano Pani e augurano buon lavoro a Melazzini”   spacer Federfarma: “Bene la scelta di Melazzini a Dg Aifa”   spacer Farmindustria: “Melazzini coniuga rigore scientifico, professionalità e trasparenza”   spacer Aiom: “Ottima nomina. Sicuramente potremo collaborare in modo proficuo”   spacer Favo: “Un plauso per la scelta. Convinti che farà benissimo in questo nuovo ruolo”   spacer Cittadinanzattiva: “Buona scelta. Sempre dimostrato correttezza, onestà e attenzione a pazienti“   spacer Assogenerici: “Sicuri che ricoprirà ruolo con successo vista la sua straordinaria esperienza”   spacer Rizzotti (FI): “Con nomina Melazzini premio a competenze e impegno”

 

Fonte: Quotidiano Sanità

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*