Keytruda (Merck): ok da FDA come terapia di prima linea per il cancro al polmone

25 ottobre, 2016 nessun commento


(Reuters Health) – Merck  ha reso noto che la U.S. Food and Drug Administration ha approvato Keytruda per pazienti con cancro al polmone non a piccole cellule (NSCLC) metastatico con elevati livelli di PD-L1, precedentemente non trattati. L’immunoterapico diventa così l’unico trattamento di prima linea autorizzato per questo tipo di neoplasia. Keytruda agisce attivando il sistema immunitario attraverso il blocco dell’interazione tra PD-L1 e un’altra proteina, PD-1. Il farmaco era già stato approvato per pazienti precedentemente sottoposti a chemioterapia per un tumore al polmone non a piccole cellule in stadio avanzato.

La decisione della FDA fa sì che Merck sia oggi proprietaria dell’unico trattamento di prima linea approvato per il cancro al polmone, uno dei mercati più ampi nell’ambito degli antitumorali. Il rivale Opdivo di Bristol-Myers Squibb non ha superato un trial di fase avanzata per la stessa indicazione. “L’approvazione si è basata su dati provenienti da uno studio di fase avanzata che ha mostrato come con Keytruda i pazienti abbiano ottenuto una maggior sopravvivenza generale e libera dalla progressione della malattia, rispetto ai soggetti sottoposti a chemioterapia per tumori che esprimevano livelli elevati della proteina” ha fatto sapere Merck in una nota.

Fonte: Reuters Health News

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*