GSK, buoni risultati per daprodustat nell’anemia da malattie renali

Condividi:
Share

(Reuters) – Daprodustat, farmaco contro l’anemia messo a punto da GSK, ha fatto registrare un successo negli studi in fase avanzata in pazienti con malattie renali. Daprodustat ha migliorato i livelli di emoglobina nei pazienti che non avevano ricevuto alcuna cura standard e ha contribuito a mantenere buoni i valori in quelli ai quali era stata somministrata.

Il farmaco appartiene a una nuova classe di medicinali che agisce imitando la risposta del corpo all’ipossia, ossia ai bassi livelli di ossigeno. Aumenta infatti la produzione di globuli rossi come fa l’organismo umano in alta quota.

I risultati positivi sono una boccata di ossigeno per il CEO Emma Walmsley, la cui strategia globale per l’azienda era stata criticata dal fondo di investimento Elliott.

“Continueremo ad analizzare i dati e non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con le autorità di regolamentazione mentre pianifichiamo le nostre presentazioni”, afferma Hal Barron, Chief Scientific Officer di GSK.

Daprodustat, approvato solo in Giappone per l’uso in pazienti con anemia renale, è stato ben tollerato sia nei pazienti dializzati sia in quelli non sottoposti a dialisi,

I risultati dettagliati degli studi saranno presentati in occasione di un Congresso medico entro la fine dell’anno.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento