GSK: 33 milioni di sterline per l’intelligenza artificiale di Exscientia

6 luglio, 2017 nessun commento


Accordo tra GlaxoSmithKline e Exscientia per la scoperta automatizzata di farmaci mediante la piattaforma basata sull’intelligenza artificiale AI-enabled. L’operazione potrebbe portare sul piatto fino a 33 milioni di sterline da parte di GSK. Le due aziende utilizzeranno la piattaforma per scoprire piccole molecole con l’obiettivo di trattare fino a 10 obiettivi scelti da GSK. Questi riguarderebbero diverse aree terapeutiche, mentre lo sviluppo sarebbe inizialmente pre-clinico. Se tutti i 10 progetti avanzeranno, Exscientia potrebbe raccogliere fino a 42,7 milioni di dollari. La piattaforma basata sull’intelligenza artificiale è in grado di disegnare nuove molecole e valutarle la loro potenza, selettività e capacità di legarsi a specifici target. Exscientia ha già siglato accordi con altre case farmaceutiche, tra cui Sanofi ed Evotec. Le sua tecnologia avrebbe fornito molecole candidabili a studi clinici in modo più rapido e a costi inferiori.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*