Eli Lilly: stop a studio fase 2 candidato per artrite reumatoide

21 febbraio, 2018 nessun commento


Eli Lilly ha interrotto un trial di fase 2 sull’artrite reumatoide dopo aver ricevuto i dati di metà studio relativi al candidatoLY3337641. La battuta d’arresto consente a Lilly e al partner Hanmi Pharmaceutical di valutare se è possibile indirizzare il candidato verso altre patologie. Hanmi ha comunicato la sospensione del processo in una dichiarazione agli investitori resa in Corea. Ha detto che Lilly ha interrotto lo studio dopo che una revisione intermedia ha rivelato che il trial non avrebbe probabilmente raggiunto il suo obiettivo di dimostrarsi efficace. Lilly ha arruolato 276 pazienti, controllati con un gruppo placebo, per dimostrare che il farmaco, LY3337641, era in grado di determinare un miglioramento dei sintomi dell’artrite reumatoide almeno del 20%. Quando ha acquisito i diritti su TKI, Lilly ha evidenziato potenziali terapeutici di LY3337641 nel lupus, nella sindrome di Sjögren e in altre condizioni. Il programma di sperimentazione clinica finora svolto riguardava tuttavia solo volontari sani e pazienti affetti da artrite reumatoide. Entrambe le società hanno altri farmaci da utilizzare se LY3337641, noto anche come HM71224, fallisse nuovamente. Hanmi ha sette prodotti nella fase 2 e oltre, incluso un antagonista del recettore GLP-1 che ha fatto il suo ingresso in una sperimentazione sul diabete di fase 3 in collaborazione con Sanofi.

Per Lilly, LY3337641 è stata una scommessa relativamente piccola. Ha acquisito nel 2015 i diritti al di fuori di Cina e Corea per 50 milioni di dollari in anticipo. L’accordo includeva anche 640 milioni di dollari in milestones. Tra gli altri prodotti attualmente sotto indagine di metà-tarda fase, vi è anche baricitinib, inibitore JAK1 / 2.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*