Eli Lilly, cambia il vertice USA. 20 nuovi farmaci entro il 2023

11 gennaio, 2017 nessun commento


Il nuovo anno porta a Ely Lilly USA un nuovo consiglio di amministrazione, nuovi top manager e una struttura aziendale con una nuova organizzazione. La big pharma, ancora scossa dal fallimento della sua scommessa ad alto rischio sul solanezumab, farmaco contro l’Alzheimer, sta rivedendo tutta l’organizzazione commerciale, con l’abbandono dei prodotti più vecchi come il Cialis. L’azienda ha lanciato due nuovi farmaci nel 2016, ne ha uno pronto per l’inizio del 2017 e ne ha promessi molti altri nella prossima decade. Christi Shaw, che ha abbandonato il vertice di Novartis USA l’anno scorso per motivi familiari, rimpiazzerà David Ricks come responsabile della BU biomedica. Enrique Conterno, presidente di Lilly Diabete, diventerà anche presidente di Lilly USA, al posto di Alex Azar. Il raggio di azione di Conterno come responsabile della BU diabete si estenderà  anche a Cina, Giappone e Canada.  La BU che si occupa dei mercati emergenti si fonderà con quello europeo per dar vita a Lilly International e sarà diretta da Alfonso Zulueta, attuale responsabile dei mercati emergenti.

Lo scenario
Christi Shaw il prossimo 3 aprile prenderà i le redini della BU biomedica, una BU che sta vivendo grandi cambiamenti, con  nuovi prodotti in rampa di lancio e con l’obiettiivo di commercializzarne 20 antro il 2023. Per  baricitinib, il farmaco contro l’artrite reumatoide che Lilly ha sviluppato con Incyte, è  attesa una decisione della FDA entro questo mese. Lilly ripone grandi speranze anche in  Abemaciclib, farmaco antitumorale per il cancro del seno che presto arriverà al vaglio della FDA. Oltre ai prodotti futuri, la top manager  dovrà gestire il momento favorevole di Taltz, nuovo farmaco della Lilly contro la psoriasi, in una serrata competizione con Cosentyx di Novartis, lanciato con grande successo dalla stessa Shaw quando lavorava per l’azienda svizzera.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*