Digital Health: crowdfunding per penna insulinica Bluetooth

13 dicembre, 2016 nessun commento


Niente più carta e penna per tenere sotto controllo le dosi di insulina. Un nuovo dispositivo, adattabile a qualsiasi tipo di penna da insulina, permette di tracciare le somministrazioni quotidiane e inviare i dati via Bluetooth a un’applicazione dedicata sullo smartphone. Per la diffusione dell’apparecchio, denominato Insulog, è stata lanciata una campagna di crowdfunding.

Il dispositivo permette al paziente di selezionare il numero di unità di insulina di cui ha bisogno direttamente dalla penna. Secondo quanto dichiarato dalla società produttrice, Insulog ha dei sensori intelligenti che registrano le vibrazioni nel momento in cui si gira la rotellina per selezionare le unità e un algoritmo che analizza la quantità di insulina erogata. Quando l’apparecchio viene acceso per una nuova somministrazione, il dispositivo visualizza i dati della dose precedente, che vengono anche inviati via Blutooth ad un’applicazione per smartphone attraverso la quale il paziente può vedere tutto lo storico delle somministrazioni fatte. Così, i dati possono essere presentati anche al medico curante, mentre il CEO di Insulog, Menash Michael, spera che in futuro possano essere disponibili via cloud, in modo che il paziente possa scegliere con chi condividerli. La scelta di lanciate il crowdfunding, invece, sarebbe stata presa per far conoscere l’apparecchio alle persone che ne maggiormente bisogno. La campagna, infatti, sarà diretta principalmente ai diabetici e ai distributori.Questa tipologia di raccolta fondi è sempre più usata dalle aziende, anche se ancora con scarsi risultati. A luglio dello scorso anno, SmartCardio aveva avviato una campagna per il suo dispositivo diagnostico indossabile, ma alla fine ha raccolto solo 428 dollari rispetto ai 60 mila che si era prefissata. Stessa sorte per Vertisense che per il suo apparecchio che analizza il respiro puntava a raccogliere 25 mila dollari e ne ha invece raccolti solo 3.045.

Il panorama dei dispositivi digitali
Apparecchi simili a Insulog sono già disponibili sul mercato, ma ciò che lo distingue dai concorrenti è la connettività, che consente di registrare i dati delle iniezioni. InsulCheck, con sede a Dublino, ha un dispositivo che controlla quando c’è stata l’ultima iniezione di insulina, mentre Patients Pending ha sviluppato Timesulin, un tappo per la penna da insulina che dice al paziente quanto tempo prima preso l’ultima dose. Infine esiste un apparecchio simile messo a punto da Companion Medical e che è stato approvato quest’estate dalla FDA per essere usato con Humalog, la penna da insulina di Eli Lilly, e con Novolog, di Novo Nordisk, ma non entrerà nel mercato prima dell’anno prossimo. Come Insulog, anche questo registra le dosi di insulina e le trasmette a un’applicazione sullo smartphone.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*