Diabete: Toujeo (Sanofi) superiore a insulina degludec in studio di confronto

14 novembre, 2016 nessun commento


Sanofi ha presentato, al 16° meeting annuale della Diabetes Technology Society a Bethesda (Stati Uniti), i risultati completi di uno studio di farmacocinetica/farmacodinamica (PK/PD) con Toujeo (insulina glargine 300 U/ml) e insulina degludec 100 U/mL (Deg-100). Nei pazienti con diabete di tipo 1, il profilo farmacocinetico/farmacodinamico di Toujeo, somministrato a un dosaggio terapeuticamente rilevante (0,4 U/kg/giorno, la dose media utilizzata nella pratica clinica in tutto il mondo), è risultato essere più piatto e più uniformemente distribuito nelle 24 ore rispetto al profilo di insulina degludec con cui è stato confrontato. La fluttuazione dell’attività metabolica nell’arco della giornata di Toujeo è stata inferiore del 20% (p=0,047) rispetto a quella di insulina degludec. Un profilo farmacocinetico/farmacodinamico complessivamente stabile e un’esposizione distribuita in modo più uniforme nelle 24 ore sono stati osservati con entrambi i dosaggi di Toujeo studiati (0,4 e 0,6 U/kg/giorno).

“Questi nuovi risultati possono avere implicazioni cliniche per le persone con diabete di tipo 1 in terapia con un’insulina basale”, afferma Timothy Bailey, Clinical Associate Professor dell’Università della California a San Diego. “Toujeo ha già mostrato un miglior profilo di farmacocinetica/farmacodinamica rispetto a insulina glargine 100 U/ml (GLA-100), con un profilo più piatto. Già in un precedente studio CGM (Continuous Glucose Monitoring)3 di confronto con Gla-100 in adulti con diabete di tipo 1, Toujeo aveva mostrato una minore variabilità e un minor numero di fluttuazioni giornaliere , associate a un minor rischio di ipoglicemia notturna confermata (≤54 mg/dL) o grave nelle prime 8 settimane. I risultati osservati nello studio di confronto tra Toujeo e Deg-100 confermano che Toujeo  ha un profilo interessante che può aiutare le persone con diabete a raggiungere gli obiettivi terapeutici con un minor rischio di ipoglicemia.” “Risultati come questi evidenziano ulteriormente il profilo favorevole della nostra nuova insulina glargine per le persone con diabete, sebbene le implicazioni cliniche siano al momento oggetto di ulteriori approfondimenti,” commenta Alexander Zehnder, Presidente e Amministratore Delegato di Sanofi Italia. “Essendosi recentemente concluso il processo di negoziazione, questa nuova soluzione terapeutica potrà essere disponibile da gennaio 2017 anche per i diabetologi e le persone con diabete in Italia, che avranno così a disposizione un’opzione terapeutica in più per tenere cotto controllo la propria glicemia.”

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*