Diabete: arriva in USA Basaglar, biosimilare dell’insulina Lantus

21 dicembre, 2016 nessun commento


Arriverà sul mercato USA il biosimilare di Lantus, l’insulina prodotta da Sanofi e uno dei prodotti più venduti dalla casa farmaceutica francese. Il biosimilare Basaglar è prodotto da Eli Lilly e Boehringer Ingelheim e metterà a rischio i 4,02 miliardi di euro di vendite negli USA di Lantus.

Un duro colpo per Sanofi, che con l’insulina ha generato il 17,2% delle vendite dello scorso anno. Anche prima dell’arrivo del biosimilare, però, i dati di vendita di Lantus erano in calo, soprattutto nel mercato americano, dove il fatturato è diminuito del 20,5% tra il 2014 e il 2015. Il motivo sarebbe dovuto alle pressioni sui prezzi, che hanno portato a sconti più elevati, oltre che a un rallentamento nella crescita del mercato dell’insulina basale. E il problema della pressione sui prezzi non si risolverà in poco tempo. Nel mese di agosto, tra l’altro, Sanofi ha subito un duro colpo in USA, quando CVS Caremark, una delle maggiori compagnie di intermediazioni dei farmaci in USA, ha annunciato che dal 2017 sostituirà Lantus con Basanglar nel suo formulario  E come se non bastasse, ha deciso di escludere anche Toujeo, il farmaco di follow-up, sempre di Sanofi, che era riuscito finora ad evitare una flessione troppo dura delle vendite di Lantus. L’unica buona notizia per l’azienda francese è che il mercato dei biosimilari negli USA sta ancora prendendo forma e non si sa esattamente quando decollerà. Fino a poco tempo fa c’era solo uno il biosimilare in commercio: Zarxio, di Sandoz-Novartis, copia di Neupoen di Amgen. In realtà diversi biosimilari sono ormai pronti ad entrare nel mercato, tra cui è già stata approvata la versione biosimilare di Humira, di Amgen, prodotta da AbbVie, così come un’altra insulina biosimilare di Lantus, prodotta da Merck. In particolare quest’ultima ha mostrato stessa efficacia e sicurezza rispetto all’originale di Sanofi in studi su diabetici di tipo 2 e 1, come annunciato a giugno dalla stessa casa farmaceutica produttrice.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*